Come visto anche nelle altre partite del week end, Scozia-Francia e un inno alle modifiche da parte dei commissari tecnici che sfruttano le finestre dell'Autumn Nations Cup per effettuare qualche cambiamento al loro assetto. La missione è dare spazio ai giocatori con meno caps. Vedi Galthié, che la Francia vera la metterà in campo contro l'Italia e nella finale del 6 dicembre, e che contro la Scozia ha ridato luce a Jalibert che tornava titolare in apertura dopo il gravissimo incidente al debutto nel 2018. Effettivamente la Francia non ha giocato la sua miglior partita, ma ha comunque avuto la meglio di una Scozia che non ha mai voluto giocare. Sì, la squadra di Towsend è andata avanti con un calcio alla volta di Weir, senza riuscire mai a centrare la meta. In parte brava la Francia a non concedere occasioni fino al finale, dall'altra male la Scozia che si è rifiutata proprio di giocare avendo in mente un altro piano partita. Finale da incubo, comunque, per entrambe le compagini visti i tanti errori. Alla fine vince comunque la Francia alla quale basterà superare l'Italia (anche senza bonus) per centrare il primo posto nel girone. Francia che è tornata a vincere a Edimburgo dove aveva perso l'8 marzo scorso, sconfitta decisiva nell'economia di un Sei Nazioni che i transalpini speravano di vincere.

È arrivato il Black Friday su Eurosport! Accedi alla nostra incredibile offerta e goditi tutti gli eventi di rugby nel 2021 scontati del 50% sul prezzo annuale!

Autumn Nations Cup
Altra conquista per Joy Neville: è la prima arbitro donna al VAR
21/11/2020 A 23:10
CHI VINCE L'AUTUMN NATIONS CUP?

Cronaca

Avvio di gara di marca francese con due calci di Ramos e una meta di Vakatawa che viene però annullata, dal TMO, per un mancato controllo del trequarti ala del Racing. La Francia potrebbe spingere ancora, ma si vede tutta l'inesperienza di Jalibert in cabina di regia, con troppi errori in fase di possesso per la Nazionale di Galthié. Ecco che torna in partita la Scozia con due calci consecutivi di Weir, poi Jalibert prova a farsi perdonare con un bel drop appena fuori dalla linea dei 22.

Continua però il tira e molla, fatto di gioco molto fisico e pochi spazi. Nessuna delle due formazioni riesce ad emergere e c'è tanta indisciplina. Weir piazza altri due calci, Ramos ne porta a casa uno. Altra meta annullata a Vakatawa e il primo tempo si chiude sul risultato di 12-12.

I segreti della mischia, tra tecnica e potenza

Inizia il secondo tempo e c'è subito la meta francese con Vakatawa. Questa volta è buona dopo la combinazione con Fickou e Rattez. Ramos trasforma e comincia un'altra partita. Weir prova invece a tenere sotto break la Scozia con l'ennesimo calcio (5/5 fino a questo momento). Dalla piazzola anche i francesi sono precisi e Ramos fa 22-15 con il 100% dalla piazzola. La Scozia si sveglia troppo tardi per cercare la meta del pareggio, mentre è la Francia a voler addormentare il gioco nel finale. La squadra di Galthié rischia e tantissimo nel cercare di “perdere tempo”, ma Hogg non ne approfitta sbagliando il calcio verso la touche che avrebbe concesso l'ultima occasione per centrare il pareggio.

La statistica

19- Seconda partita da titolare come mediano d'apertura per Matthieu Jalibert. Il numero 10 transalpino ha portato a casa un bel drop, ma si è vista tutta la sua inesperienza in campo. Il primo caps come titolare fu quello del 2018 contro l'Irlanda, quando rimediò però un gravissimo infortunio. Aveva 19 anni e 89 giorni, risultando il secondo debuttante più giovane nella storia della Nazionale francese.

Tabellino

Scozia-Francia 15-22

SCOZIA: 15 Stuart HOGG, 14 Blair KINGHORN, 13 Chris HARRIS, 12 Sam JOHNSON, 11 Duhan VAN DER MERWE, 10 Duncan WEIR, 9 Ali PRICE, 8 Matt FAGERSON, 7 Hamish WATSON, 6 Jamie RITCHIE, 5 Jonny GRAY, 4 Scott CUMMINGS, 3 Simon BERGHAN, 2 Fraser BROWN, 1 Oli KEBBLE. A disposizione: 16 George Turner, 17 Jamie Bhatti, 18 Zander Fagerson, 19 Sam Skinner, 20 Blade Thomson, 21 Sam Hidalgo-Clyne, 22 Duncan Taylor, 23 Sean Maitland. Ct: Gregor Towsend

FRANCIA: 15 Thomas RAMOS, 14 Teddy THOMAS, 13 Virimi VAKATAWA, 12 Gaël FICKOU, 11 Vincent RATTEZ, 10 Matthieu JALIBERT, 9 Antoine DUPONT, 8 Grégory ALLDRITT, 7 Charles OLLIVON, 6 Dylan CRETIN, 5 Romain TAOFIFÉNUA, 4 Bernard LE ROUX, 3 Demba BAMBA, 2 Camille CHAT, 1 Jean-Baptiste GROS. A disposizione: 16 Julien Marchand, 17 Cyril Baille, 18 Mohamed Haouas, 19 Paul Willemse, 20 Cameron Woki, 21 Baptiste Couilloud, 22 Louis Carbonel, 23 Arthur Vincent. Ct: Fabien Galthié

I punti: 3' calcio T.Ramos (F), 9' calcio T.Ramos (F); 16' calcio Weir (S), 20' calcio Weir (S); 23' drop Jalibert (F); 28' calcio Weir (S); 30' calcio T.Ramos (F); 38' calcio Wier (S); 41' meta Vakatawa (F), tr T.Ramos (F); 46' calcio Weir (S), 60' calcio T.Ramos (F)

Arbitro: Wayne Barnes (Inghilterra)

Ammoniti: nessuno

Le 10 mete più spettacolari del Sei Nazioni 2020

Autumn Nations Cup
Covid, cancellata anche Scozia-Fiji: terzo ko di fila
21/11/2020 A 15:09
Autumn Nations Cup
Autumn Nations Cup: squadre, calendario e risultati
14/11/2020 A 17:00