La prima trasferta stagionale di Champions Cup si è trasformata in tragedia per la squadra irlandese del Munster: questa mattina, il tecnico Anthony Foley è stato ritrovato morto nella stanza dell’hotel in cui alloggiava a Parigi.
Le cause del decesso sono ancora sconosciute, visto che i medici avrebbero escluso un infarto: 42 anni, Foley ha un lungo passato da giocatore nella nazionale irlandese (42 presenze) e nello stesso Munster, con cui ha conquistato l’Heineken Cup nel 2006 nella finale contro il Biarritz, a Cardiff.
Rugby
Un "8" in mezzo al campo: il ricordo dell'Irlanda del rugby per Anthony Foley
07/11/2016 A 09:57
Ex-terza linea, Foley ha debuttato in nazionale nel Sei Nazioni del 1995, realizzando una meta contro l’Inghilterra, ma ha vissuto i suoi anni migliori tra il 2000 e il 2005, diventando titolare con un ruolo importante all’interno della squadra. Ritiratosi nel 2008, detiene il record di presenze nel Munster, con 194.
La partita in programma questo pomeriggio contro il Racing Metro e posticipata a data ancora non stabilita.
Champions Cup
Meritocrazia al potere in Champions Cup, non c'è posto per l'Italia
19/05/2017 A 08:12