Il giorno è arrivato. La Federazione neozelandese ha accettato l'offerta della californiana 'Silver Lake' per la vendita del 12,5% dei diritti d'immagine. Sul tavolo 280 milioni di dollari che farebbero salire il valore commerciale del brand a 2,2 miliardi di dollari, si legge su Repubblica. I giocatori però non sono d'accordo.
"Crediamo che questa sia un'opportunità entusiasmante - le parole del numero uno della Federazione, Mark Robinson - che può portare benefici a tutto lo sport per le generazioni a venire".

280 milioni di dollari

Rugby
Covid, Zebre atterrate in Italia dal Sudafrica: tamponi negativi
29/11/2021 A 11:06
Per il fondo californiano metterà sul tavolo 280 milioni di dollari (230 milioni di euro circa) per avere i diritti tv sugli All Blacks. Ciò renderà il fondo proprietario del 12,5% dei diritti commerciali e gli concederà il diritto di negoziare accordi in tutto il mondo per vendere diritti tv e prodotti derivati.
Nell'ultimo anno si parla, infatti, di una perdita di oltre 40 milioni di dollari neozelandesi. Questo accordo farebbe salire il valore commerciale globale del rugby neozelandese a 2,2 miliardi di dollari, 1,8 miliardi di euro. Inoltre, l'investimento della Silver Lake servirebbe a sostenere il rugby neozelandese a tutti i livelli, dai settori giovanili fino alla nazionale maggiore.

L'Haka degli All Blacks è sempre uno spettacolo: l'Olimpico assiste a bocca aperta

Sei Nazioni
Sei Nazioni di rugby 2022: date, programma, orari, programmazione tv
25/11/2021 A 16:29
Rugby
Rivoluzione nel rugby: ora i giocatori possono cambiare nazionalità
25/11/2021 A 16:09