Parte forte il Connacht che dopo neanche un minuto per Buckley per infortunio, ma conquista anche una punizione che porta gli irlandesi subito sui 5 metri trevigiani. E la seguente maul vede Shane Delahunt guidare il pack e schiacciare in meta e vantaggio per i ragazzi di Galway per 7-0. Ma arriva subito la reazione di Treviso. Prima un calcetto che mette in fase offensiva la Benetton, poi palla che da Garbisi viene liberata in maniera fantastica a Nacho Brex che si invola al largo e va a schiacciare sulla bandierina e punteggio che al 5’ si sposta sul 5-7. Insiste la squadra di Crowley, ma una maul sui 5 metri vede il pallone strappato dagli irlandesi che si involano in un lunghissimo contropiede che li porta sui 5 metri offensivi e conquistano una punizione a favore. Nulla di fatto, però, e Treviso si salva.
Treviso prova a fare la differenza con la mischia, conquista una punizione che la porta nei 22, ancora un fallo del Connacht e Paolo Garbisi va sulla piazzola, ma colpisce un clamoroso doppio palo e pallone che torna in campo e nuovo fallo degli irlandesi. Altra chance per il numero 10 azzurro che questa volta non sbaglia e Benetton avanti 8-7 al 25’. Biancoverdi che però mancano qualche placcaggio di troppo, concedendo metri ai ragazzi di Galway che non ne approfittano. E quando Monty Ioane raccoglie un pallone in difesa, calcia, arriva la spallata assurda di Aki ai danni dell’ala e nuovo fallo piazzabile per Garbisi che porta Treviso sull’11-7 al 32’. Prova a reagire il Connacht nel finale del primo tempo, conquista una punizione a tempo scaduto, gioca veloce invece di piazzare, ma Treviso mette le mani sull’ovale e manda le squadre negli spogliatoi con i padroni di casa sul +4.
Pro 14
Al Benetton la Rainbow Cup: 1° trofeo internazionale per Treviso
19/06/2021 A 19:01
Come nel primo tempo, anche a inizio ripresa è la maul di Connacht a fare male e al 42’ arriva la meta di Boyle che riporta gli irlandesi avanti 11-12 mentre su Monigo è arrivata la pioggia. Ma come nel primo tempo arriva subito la reazione dei padroni di casa che ottengono una punizione a proprio favore e Garbisi riporta avanti Treviso 14-12. Ed è ancora la mischia biancoverde a fare male agli irlandesi e ancora una volta arriva un fischio arbitrale e torna Garbisi sulla piazzola, ma questa volta il calcio non è preciso e nulla di fatto. Ha alzato il ritmo e la qualità del gioco la Benetton, però, e Connacht in difficoltà a fermare le folate dei padroni di casa. Al 59’ ennesimo fuorigioco in difesa degli irlandesi e i biancoverdi scelgono la mischia e non i pali a pochi metri dalla linea di meta.
Ancora una volta fallo degli ospiti in mischia, ancora il pack a schierarsi sui 5 metri, ancora fallo e cartellino giallo per Bealham e Treviso decide di andare per i pali visto che senza più piloni irlandesi si andrebbe per la mischia no contest. Va sulla piazzola Garbisi al 62’ e Treviso che allunga sul 17-12. Prova a spingere ora la squadra di casa per sfruttare la superiorità numerica, anche se un paio di imprecisioni impediscono ai biancoverdi di trovare la via per la meta. Tanti errori anche per Connacht, insiste la squadra di Crowley e al 74’ arriva un placcaggio solo di spalla, e sul volto di Cannone, di Abraham Papali’i e arriva il cartellino rosso. Garbisi torna sulla piazzola e trova i tre punti che valgono il 20-12 che porta Treviso oltre il break. Match chiuso, difende Treviso nel finale e porta a casa una quarta vittoria storica.

Grande Italia femminile in Scozia: 41-20, gli highlights in 5 minuti

Rugby
Crowley: "Dovremo riguadagnare rispetto e credibilità"
20/05/2021 A 08:01
Rugby
Smith: "Voglio continuare a far crescere il rugby italiano"
20/05/2021 A 07:27