Kieran Crowley ha annunciato i convocati per i primi due turni del Sei Nazioni 2022 contro Francia (a Parigi, domenica 6 febbraio) e Inghilterra (in casa, domenica 13 febbraio). Un torneo che arriva dopo il cambio di coach la scorsa primavera e dopo un novembre difficile per gli azzurri, ko con Nuova Zelanda e Argentina e che hanno vinto, ma senza convincere, solo contro il modesto Uruguay. Sei gli esordienti in azzurro con le terza linee della Benetton Toa Halafihi e Manuel Zuliani, il tallonatore di Rovigo Giacomo Nicoreta, l’apertura di Rovigo Giacomo Da Re, quella della Benetton Leonardo Marin, e il trequarti, sempre Benetton, Tommaso Menoncello, mentre la grande assenza è sicuramente quella di Carlo Canna.

Italia in meta in Scozia: l'urlo di capitan Bigi

Una squadra, dunque, molto giovane e che ha ben tre mediani d’apertura italiani e di scuola italiana, con il classe 2000 Paolo Garbisi a fare da “veterano” per i giovani Da Re e Marin. Interessante sicuramente la trequarti, profondamente rinnovata, e che vede giocatori di qualità come Pierre Bruno, Montanna Ioane, Tommaso Menoncello e Federico Mori giocarsi almeno due posti nel triangolo allargato, mentre tra i centri il giovane Marco Zanon è assieme agli esperti Brex e Morisi. Evidente il predominio di giocatori della Benetton Treviso, 23 su 33, mentre le Zebre danno solo cinque atleti alla causa azzurra, a conferma del difficile momento del club di Parma. Assenti per infortunio Luca Bigi, Matteo Minozzi e Sergio Parisse, mentre come detto quella di Carlo Canna è una scelta tecnica.
Rugby
Zebre, esonerato il coach Bradley: avanti con una soluzione interna
05/01/2022 A 09:01

Italia, i convocati

Piloni: Pietro Ceccarelli, Danilo Fischetti, Ivan Nemer, Tiziano Pasquali, Cherif Traorè, Giosuè Zilocchi
Tallonatori: Epalahme Faiva, Gianmarco Lucchesi, Giacomo Nicotera
Seconda linea: Niccolò Cannone, Marco Fuser, Federico Ruzza, David Sisi
Terza linea: Toa Halafihi, Michele Lamaro, Sebastian Negri, Giovanni Pettinelli, Abraham Steyn, Manuel Zuliani
Mediani di mischia: Callum Braley, Alessandro Fusco, Stephen Varney
Mediani d’apertura: Giacomo Da Re, Paolo Garbisi, Leonardo Marin
Centri: Ignacio Brex, Luca Morisi, Marco Zanon
Ali/estremi: Pierre Bruno, Montanna Ioane, Tommaso Menoncello, Federico Mori, Edoardo Padovani

Sombrero di Ioane che va a meta: lampo di orgoglio dell'Italia

United Rugby Championship
Treviso a valanga sulle Zebre: finisce 39-14 al Lanfranchi
24/12/2021 A 15:05
Rugby
Precipita nel vuoto nel terzo tempo, muore rugbista spagnolo
21/12/2021 A 21:30