È ormai tutto pronto per la finalissima del Sei Nazioni 2021. Possiamo definirla così, visto che il recupero della 3a giornata tra Francia e Scozia sarà decisivo per l'assegnazione del torneo (l'albo d'oro). Non per la Scozia, ma se i transalpini dovessero vincere con bonus raggiungerebbero il Galles al 1° posto della classifica. A quel punto sarà determinante la differenza punti (guarda tutte le combinazioni). I due commissari tecnici hanno stilato le loro formazioni per il confronto in programma allo Stade de France il prossimo 26 marzo. Non mancano le sorprese.
CHI VINCE IL SEI NAZIONI 2021?

Formazione Francia: Galthié costretto a 5 cambi

Sei Nazioni
Francia o Galles: chi vince il Sei Nazioni? Tutte le combinazioni
22/03/2021 A 23:43
-15 Brice DULIN;
-14 Damian PENAUD;
-13 Virimi VAKATAWA;
-12 Arthur VINCENT;
-11 Gaël FICKOU;
-10 Romain NTAMACK;
-9 Antoine DUPONT;
-8 Grégory ALLDRITT;
-7 Charles OLLIVON;
-6 Anthony JELONCH;
-5 Swan REBBADJ;
-4 Bernard LE ROUX;
-3 Mohamed HAOUAS;
-2 Julien MARCHAND;
-1 Cyril BAILLE.
A disposizione: 16 Camille CHAT, 17 Jean-Baptiste GROS, 18 Uini ATONIO, 19 Romain TAOFIFÉNUA, 20 Dylan CRETIN, 21 Baptiste SERIN, 22 Anthony BOUTHIER, 23 Teddy THOMAS.
Il ct dei francesi è costretto a cambiare l'intera seconda linea visto la squalifica comminata a Willemse (per due settimane) e le condizioni non proprio fantastiche di Romain Taofifénua che proprio nel match contro il Galles era uscito per infortunio dopo neanche mezz'ora. Al loro posto ci saranno Le Roux e Rebbadj, dentro anche Jelonch per Cretin. Cambio anche sulla trequarti con Vincent per Thomas, con Penaud che va a fare il tre quarti ala aperto. Il cambio più significativo è quello in mediana con Ntamack dal primo minuto contro gli scozzesi. L'apertura del Toulouse, comunque in campo già contro il Galles, prende il posto di Jallibert che non ha passato la visita medica per le concussion. Sono ben cinque i cambi che il ct ha effettuato rispetto all'ultima partita.

Formazione Scozia: i giocatori della Premiership ci sono

-15 Stuart HOGG
-14 Darcy GRAHAM
-13 Chris HARRIS
-12 Sam JOHNSON
-11 Duhan VAN DER MERWE
-10 Finn RUSSELL
-9 Ali PRICE
-8 Matt FAGERSON
-7 Hamish WATSON
-6 Jamie RITCHIE
-5 Grant GILCHRIST
-4 Sam SKINNER
-3 Zander FAGERSON
-2 George TURNER
-1 Rory SUTHERLAND.
A disposizione: 16 David CHERRY, 17 Oli KEBBLE, 18 Simon BERGHAN, 19 Alex CRAIG, 20 Nick HAINING, 21 Scott STEELE, 22 Adam HASTINGS, 23 Huw JONES.
Per la Scozia non è una partita così inutile. Se la formazione di Townsend dovesse vincere con bonus, infatti, sarebbe la Scozia ad issarsi al 2° posto della classifica. E per questa sfida rientrano i due mediani titolari con Russell e Price che fanno il loro ritorno in campo. Ecco che capitan Hogg torna a fare l'estremo dopo la capatina come mediano d'apertura contro l'Italia. Disponibili i giocatori della Premiership nonostante il prolungamento del Sei Nazioni: dentro quindi Hogg e Skinner (Exeter Chiefs), Harris e Craig (Gloucester) e Steele (Harlequins).

Scozia-Italia 52-10: gli highlights in 5 minuti

Sei Nazioni
Sei Nazioni 2021: la classifica finale, vince il Galles
06/02/2021 A 12:44
Sei Nazioni
Sei Nazioni, l'albo d'oro: ecco chi ha vinto di più
05/02/2021 A 20:57