L’Italia regge per 28’ ma poi si deve inchinare di fronti ai più forti di tutti. Questa una prima lettura, un po’ semplicistica di una partita che ha regalato tante buone notizie agli azzurri, che oggi come non mai avevano tante domande a cui dare una risposta. Nuovo ct (Kieran Crowley), nuovo capitano (Michele Lamaro, 23 anni) e la solita voglia di ribaltare i pregiudizi, che la vogliono battuta in partenza: l’Italrugby approccia bene una partita complicatissima, che nel giro di pochi minuti può diventare una Caporetto. Di fatto è così, ma per 28 minuti la pressione azzurra funziona, mette lì gli avversari – molto fallosi – e fa sognare il pubblico tornato di nuovo a popolare l’Olimpico.
Poi però, come dicevamo, gli avversari ci sono e si chiamano “All Blacks”: appena intravedono una chance ne approfittano e quindi è 21-6 dopo il primo tempo e 47-9 al fischio finale, frutto di tre mete nel primo tempo e quattro nel secondo. Ci teniamo il buon approccio, l’ottimo atteggiamento, la buona fase difensiva, i calci di Garbisi, ma anche alcuni errori decisionali (perché non cercare i pali a inizio match?) e gestuali dei nostri ragazzi. Che hanno ancora tanta strada da fare, ma hanno altrettanta voglia di farla.
Test Match
La Francia domina: 2° ko consecutivo per gli All Blacks
20/11/2021 A 22:19

Haka degli All Blacks, Italia-Nuova Zelanda

Credit Foto Getty Images

IL TABELLINO

Italia-Nuova Zelanda 9-47
ITALIA: 15 Matteo Minozzi, 14 Federico Mori, 13 Juan Ignacio Brex, 12 Marco Zanon, 11 Montanna Ioane, 10 Paolo Garbisi, 9 Stephen Varney, 8 Renato Giammarioli, 7 Michele Lamaro (c), 6 Sebastian Negri, 5 David Sisi, 4 Marco Fuser, 3 Marco Riccioni, 2 Gianmarco Lucchesi, 1 Danilo Fischetti. Panchina: 16 Luca Bigi, 17 Ivan Nemer, 18 Pietro Ceccarelli, 19 Niccolò Cannone, 20 Federico Ruzza, 21 Abraham Steyn, 22 Callum Braley, 23 Carlo Canna. CT: Kieran Crowley
NUOVA ZELANDA: 15 Damian McKenzie, 14 Sevu Reece, 13 Braydon Ennor, 12 Quinn Tupaea, 11 George Bridge, 10 Richie Mo’unga, 9 Brad Weber, 8 Hoskins Sotutu, 7 Sam Cane (c), 6 Luke Jacobson, 5 Josh Lord, 4 Tupou Vaa’i, 3 Tyrel Lomax, 2 Dane Coles, 1 George Bower. Panchina: 16 Asafo Aumua, 17 Ethan de Groot, 18 Ofa Tuungafasi, 19 Samuel Whitelock, 20 Shannon Frizell, 21 Finlay Christie, 22 David Havili, 23 Jordie Barrett. CT: Ian Foster
PUNTI: 28’ meta Christie, tr. Mo’unga (NZL), 31’ meta Coles, tr. Mo’unga (NZL), 36’ calcio Garbisi (ITA), 39’ meta Coles, tr. Mo’unga (NZL), 40+1’ calcio Garbisi (ITA); 58’ calcio Garbisi (ITA), 69’ meta Aumua, tr. Mo’unga (NZL), 71’ meta Sototu, tr. Mo’unga (NZL), 76’ meta Aumua (NZL).
Arbitro: Karl Dickson (Inghilterra)

Italia-Nuova Zelanda 2021

Credit Foto Getty Images

LA CRONACA IN 10 MOMENTI CHIAVE

28’ - META NUOVA ZELANDA! 0-7! Finlay Christie schiaccia in meta per gli All Blacks dopo aver passato per la prima volta la difesa azzurra. Piccola sbavatura per i nostri, subito pagata cara. Trasforma Richie Mo’unga.
31’ - META ALL BLACKS! 0-14! Dane Coles penetra grazie alla maul avanzante dei Tuttineri. Altra trasformazione per Mo’unga.
36’ – CALCIO ITALIA! Bella pressione dell'Italia e calcio conquistato con Minozzi: si va per i pali, Garbisi sblocca il nostro tabellino.... 3-14!
39’ - META ALL BLACKS, ANCORA COLES! 3-21! Il tallonatore degli All Blacks è scatenato e trova ancora il modo di farci male, con grande esplosività. Mo’unga infallibile.
40’+1 - CALCIO ITALIA! 6-22! Garbisi segna altri punti prima dell'intervallo... bene così
58’ - CALCIO ITALIA! Garbisi centra i pali e accorcia lo svantaggio azzurro. Palo e dentro...
63’ - META ALL BLACKS! 9-28! Quarta meta per i Tuttineri, Sevu Reece si invola, nonostante la rincorsa di Minozzi. Trasforma Richie Mo’unga.
69’ - META ALL BLACKS! 9-35! Quinta meta neozelandese dopo aver vinto la maul, Asafo Aumua segna, Richie Mo’unga trasforma.
71’ - META ALL BLACKS! 9-42! Sesta meta Tuttineri, con Hoskins Sotutu, che approfitta di un'Italia con la lingua di fuori.
76’ - META ALL BLACKS! 9-47! Settima meta della Nuova Zelanda, ancora con Aumua, che porta fino in fondo la maul. Mo'Ounga sbaglia.

IL MIGLIORE

DAN COLES (NUOVA ZELANDA) – Tallonatore tanto silenzioso quanto efficace: quando parte lui, gli altri si fanno da parte, purtroppo anche gli azzurri che gli concedono due mete nel primo tempo, mentre nel secodno viene tenuto alto da Ioane. Dominante.

IL MOMENTO SOCIAL

LA STATISTICA

16 - Le sconfitte dell'Italia in altrettante partite contro la Nuova Zelanda, ma era difficile pensarla diversamente: contro Uruguay e Argentina potremo toglierci soddisfazioni diverse.

Nuova Zelanda d'oro: l'haka delle ragazze è spettacolare

Test Match
Lamaro: "Grande gioia, ma dobbiamo ancora lavorare tanto"
20/11/2021 A 15:47
Test Match
L’Italia torna alla vittoria, ma che fatica! 17-10 all’Uruguay
20/11/2021 A 12:33