Prestazione super degli azzurri che annichiliscono la Russia, n° 20 del ranking mondiale, a suon di mete, ben 13 alla fine, nel secondo test match di preprazione verso i Mondiali di Giappone 2019. A San Benedetto finisce 85-15 contro un avversario di bassissimo livello, ma è sicuramente un buon modo per avvicinarsi alle sfide contro Francia e Inghilterra prima della spedizione nel Sol Levante (domenica 18 agosto si avrà la lista dei 31 convocati).

Cronaca

La Russia passa in vantaggio con un drop di Gaisin, ma l’Italia risponde presente con le mete di Morisi e Parisse, entrambe trasformate da Allan. Anche la Russia va in meta con Golosnitskii, ma poi c’è solo l’Italia dal 20’ fino alla fine del primo tempo: arrivano infatti le mete di Bellini (due volte), poi quelle di Minozzi e Steyn per il 38-8 dopo i primi 40 minuti. Anche nella ripresa non c’è storia, con l’Italia che è sola in campo sospinta da ben 10.853 tifosi dello stadio Riviera delle Palme. Anche Allan si prende la gioia personale di andare in meta (dopo una trasformazione mancata a fine primo tempo), poi tocca a Ferrari, due volte Padovani, altre due volte Minozzi e Canna in pieno recupero dopo la meta di Fedotko.
Sei Nazioni
Ranking: Sudafrica sempre in testa, Italia 15a
05/04/2021 A 12:57

La terza vittoria più larga di sempre per gli azzurri

PartitaScartoAnno
Italia-Repubblica Ceca 104-8+961994
Italia-Portogallo 83-0+832006
Italia-Russia 85-15+702019

La statistica

8 - Dopo 8 sconfitte consecutive arriva finalmente un hurrà per gli azzurri che non vincevano dal 10 novembre scorso quando sconfissero la Georgia per 28-17.

Minozzi, Steyn - Italia-Russia - Test match 2019 - Getty Images

Credit Foto Getty Images

La dichiarazione

Conor O’Shea (ct Italia)
Abbiamo mostrato la nostra intensità nel gioco con la palla e senza palla. Ovviamente ci sono stati errori, ma siamo stati bravi a concedere poco alla Russia. Siamo sulla strada giusta, io amo ripetere che il nostro obiettivo non è il Sei Nazioni o il tour estivo, ma il Mondiale. Abbiamo un sogno e ci crediamo, per quanto difficile possa essere. È stato un importante banco di prova in cui abbiamo sperimentato alcuni giochi, proprio come faremo con Francia e Inghilterra. Volevamo mettere i russi sotto pressione, inducendoli a calciare la palla per poi contrattaccare con giocatori veloci come Hayward, Campagnaro o Minozzi. Conosciamo il nostro livello e quanto possiamo essere pericolosi palla in mano. Io vedo sempre il bicchiere mezzo pieno e sono soddisfatto della prestazione dei ragazzi, anche per l’assenza di infortuni

Tabellino

Italia-Russia 85-15
ITALIA: 15 Jayden Hayward, 14 Mattia Bellini, 13 Michele Campagnaro, 12 Luca Morisi, 11 Matteo Minozzi, 10 Tommaso Allan, 9 Tito Tebaldi, 8 Sergio Parisse (c), 7 Jake Polledri, 6 Abraham Steyn, 5 Federico Ruzza, 4 David Sisi, 3 Tiziano Pasquali, 2 Luca Bigi, 1 Andrea Lovotti. A disposizione: 16 Federico Zani, 17 Marco Riccioni, 18 Simone Ferrari, 19 Alessandro Zanni, 20 Sebastian Negri, 21 Callum Braley, 22 Carlo Canna, 23 Edoardo Padovani. Ct: Conor O'Shea
Marcatori Italia
Mete: Morisi (8), Parisse (16), Bellini (25, 28), Minozzi (38, 60, 74), Hayward (40), Allan (41), Ferrari (48), Padovani (58, 67), Canna (83)
Conversioni: Allan (8, 16, 28, 38, 41, 48), Canna (58, 74, 83)
RUSSIA: 15 Vasily Artemyev (c), 14 Vladislav Sozonov, 13 Vladimir Ostrouhsko, 12 Dmitry Gerasimov, 11 Kirill Golosnitskiy, 10 Ramil Gaisin, 9 Dmitry Perov, 8 Viktor Gresev, 7 Tagir Gadzhiev, 6 Nikita Vavilin, 5 Andrei Ostrikov, 4 Andrei Garbuzov, 3 Kirill Gotovtsev, 2 Stanislav Selsky, 1 Valery Morozov. A disposizione: 16 Evgeny Matveev, 17 Andrei Polivalov, 18 Vladimir Podrezov, 19 Bogdan Fedotko, 20 Vitaly Zhivatov, 21 Vasily Dorofeev, 22 Yuri Kushnarev, 23 Denis Simplikevich. Ct: Lyn Jones
Marcatori Russia
Mete: Golosnitskiy (18)
Punizioni: Gaisin (3)
Arbitro: Karl Dickson (Inghilterra)
Test Match
Quando torna in campo l'Italia? C'è la Nuova Zelanda a luglio
23/03/2021 A 21:22
Sei Nazioni
Sei Nazioni Donne 2021: calendario e risultati
02/04/2021 A 01:30