È ancora Marcel Hirscher a condurre le operazioni dopo la prima manche del gigante. In Alta Badia, sulla Gran Risa, pista sulla quale il campione austriaco ha vinto nelle ultime quattro edizioni, Hirscher è in testa con il tempo di 1’12″15, crono realizzato grazie alla sua consueta aggressività sugli sci. In particolare ha fatto la differenza nella prima parte, riuscendo così a stare davanti a tutti nonostante sul muro e sulla parte conclusiva non sia stato il migliore.
Secondo Henrik Kristoffersen, che con un ritardo di 17 centesimi è ancora ampiamente in corsa per la vittoria. Il norvegese può provare a scalzare Hirscher dal trono della Gran Risa, ma nella seconda manche dovrà fare i conti con le proverbiali seconde parti di gara dell’austriaco. Terzo, a sorpresa, è Zan Kranjec, sloveno sceso con il pettorale numero 15, che accumula un ritardo di 33 centesimi. Quarto è Manuel Feller, autore di una manche ricchissima di errori ma culminata con un ottimo tempo: solo 37 i centesimi di ritardo dell’austriaco, che prosegue nel suo ottimo momento di forma. Quinto lo svizzero Jean Murisier (+0″49). Esce, invece, dopo solo tre porte, il tedesco Stefan Luitz, uno dei più in forma al momento, a causa di un problema al ginocchio sinistro al quale occorrerà fare tutti gli accertamenti del caso.
Completano la top ten lo svedese Matts Olsson (+0″58), l’americano Ted Ligety (+0″75), il norvegese Kristian Haugen (+0″78), il francese Thomas Fanara (+1″02) e il nostro Luca De Aliprandini (+1″15). Peccato per l’azzurro, che prende in pieno una porta con il braccio destro nella parte iniziale di gara ed è costretto – di fatto – a fermarsi: da quel momento in poi, però, De Aliprandini ha sciato benissimo, accumulando solo due decimi di ritardo da Hirscher, una performance che lascia ben sperare per un ingresso nella top ten al termine della giornata. Deludono invece i francesi Alexis Pinturault e Mathieu Faivre, rispettivamente undicesimo e diciassettesimo. Per quanto riguarda gli altri azzurri, ottimo 13mo Riccardo Tonetti (+1″37), 15mo Manfred Moelgg (+1″55), 18mo Roberto Nani (+1″84) e 21mo Florian Eisath (+1″98).
Sci Alpino
Kristoffersen cade con moto da cross: frattura al piede sinistro
IERI A 10:54
andrea.voria@oasport.it