Il norvegese Leif Kristian Nestvold-Haugen è in testa dopo la prima manche del gigante dell’Alta Badia. Una gara sprint, con la Gran Risa ridotto ad una prova di meno di un minuto a causa delle avverse condizioni climatiche che avevano già spinto gli organizzatori nella giornata di ieri a spostare il via alla seconda base di partenza. E’ stato fatto il possibile per gareggiare, ma resta il rammarico di vedere praticamente dimezzato uno dei giganti più belli della Coppa del Mondo.
Come detto in vetta c’è Nestvold-Haugen, che ha chiuso con il tempo di 58”69, precedendo di soli sette centesimi lo svizzero Marco Odermatt. Distacchi abbastanza ravvicinati tra i vari atleti, visto che al terzo posto c’è il francese Alexis Pinturault con 20 centesimi di ritardo dal leader della classifica.
Quarto l’austriaco Marco Schwarz a 22 centesimi dalla vetta, mentre quinto è uno strepitoso Aleksander Aamodt Kilde. Il norvegese sorprende in gigante, chiudendo quinto con il pettorale 32 a 23 centesimi da Nestvold-Haugen e davanti anche al connazionale Henrik Kristoffersen (+0.26).
Alta Badia
Rasmus Windingstad festeggia la sua prima volta, male Kristoffersen e Pinturault
23/12/2019 A 20:55
Lo sloveno Zan Kranjec è settimo (+0.31), ottavo lo svizzero Justin Murisier (+0.43), mentre nono è un convincente Luca de Aliprandini, con 59 centesimi di ritardo dopo una manche d’attacco e che gli permette di poter essere in lotta anche per il podio. A pari merito con l’azzurro c’è il croato Filip Zubcic. Ritardo più alto per gli azzurri Manfred Moelgg e Riccardo Tonetti, entrambi appaiati in classifica con quasi un secondo e mezzo (+1.45) di distacco dalla vetta.

Nestvold-Haugen al comando: sua la 1^ manche del gigante dell'Alta Badia

Alta Badia
Rasmus Windingstad alla prima vittoria in Coppa del Mondo: il gigante parallelo è suo
23/12/2019 A 18:40
Alta Badia
Cade anche Simon Maurberger, parallelo stregato per l'Italia
23/12/2019 A 17:49