Una voce dal coro. Autorevole, forte, carismatica. Precisa. E’ quella di Lara Gut, la svizzera del Canton Ticino in testa alla Coppa del Mondo generale a 8 gare dal termine della stagione, fresca di due titoli mondiali a Cortina e otto podi consecutivi nel circuito maggiore, in tre specialità diverse.
Così Gut ha commentato i terribili incidenti di ieri occorsi, in Trentino, sulla pista La VolatA, all’austriaca Rosina Schneeberger e alla norvegese Lie: “Fa tanto male vedere atlete che cadono così e che poi subiscono incidenti gravi. La stanchezza a questo punto della stagione si fa sentire per tutte, io stessa l’ho accusata nell’ultima gara, domenica. Ecco, tre gare in velocità in tre giorni sono davvero tante, anche perché di fatto sono cinque in cinque giorni, con le prove della velocità. Basta davvero un attimo per compromettere tutto, soprattutto in condizioni più difficili, cioè quelle che stiamo vivendo, quando non si ha tempo per riposare. Non vedo l’ora di poter tornare a casa e staccare la spina per un paio di giorni“.
Coppa del Mondo 2020-21
Promossi e bocciati: il pagellone degli azzurri dello sci
23/03/2021 A 17:29

Gut in stato di grazia: doppietta in discesa, riguardala

Coppa del Mondo 2020-21
Promossi, bocciati e rimandati: il pagellone dello sci alpino
23/03/2021 A 09:49
Coppa del Mondo 2020-21
Pinturault e Vlhova, re e regina: la rivincita dei "piazzati"
22/03/2021 A 11:13