Sci Alpino
Crans-Montana

Sofia Goggia fantastica nella discesa di Crans Montana: arriva la 1a vittoria stagionale!

Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Sofia Goggia - Crans Montana 2019

Credit Foto Getty Images

DaDavide Bighiani
23/02/2019 A 09:49 | Aggiornato 23/02/2019 A 10:32
@davidebig10

La bergamasca scende fortissimo (1'29"77) e batte tutte le avversarie su una pista molto rovinata. Si tratta della prima vittoria stagionale per Sofia, che aveva collezionato due secondi posti in Coppa del Mondo a Garmisch e la medaglia d'argento nel supergigante mondiale di Are. Joana Haehlen (Svizzera) e Nicole Schmidhofer (Austria) completano il podio.

Una gara complessa, più volte interrotta per colpa di tante cadute e un cronometro ballerino, ma una sola dominatrice: Sofia Goggia.

Una scheggia impazzita su una pista complicatissima: Sofia Goggia sorprende tutti e si prende la discesa di Crans Montana, a modo suo. Precisa nella parte iniziale, linee sempre al limite, spingendo al massimo lo sci: se le svizzere e le austriache, scese prima di lei, cercano di far correre lo sci, Sofia è sempre sullo spigolo. Il cronometro è inesorabile: la bergamasca incrementa via via il suo vantaggio, che sale fino ai 79 centesimi, prima di scendere ai 49 conclusivi, quelli accumulati su Joana Haehlen, svizzera e dunque padrona di casa, al primo podio in carriera. L'austriaca Nicole Schmidhofer completa il terzetto di testa, con i 52 centesimi di ritardo, appena meglio delle altre due svizzere, Gut e Suter.

Crans-Montana

Federica Brignone trionfa nella combinata di Crans Montana: decima vittoria in Coppa del Mondo

24/02/2019 A 13:27

6 vittorie in Coppa del Mondo, 4 in discesa

Nessuna delle altre riuscirà fare meglio di Sofia, che sceglie quindi la Svizzera per prendersi la sua prima vittoria stagionale: finora Goggia infatti aveva collezionato due secondi posti in Coppa del Mondo a Garmisch e la medaglia d'argento nel supergigante mondiale di Are. E se non fosse stato per quel maledetto infortunio, chissà che inizio di stagione avremmo potuto vedere. Intanto salgono a 6 le vittorie in Coppa del Mondo, 4 delle quali in discesa: l'ultimo successo era datato 15 marzo 2018, nel SuperG di Are.

Stuhec e Gauthier

Preoccupazione - subito fugata - per Ilka Stuhec, scesa con il pettorale numero 1 e protagonista di una brutta caduta, fortunamente senza conseguenze. Peggio è andata alla francese Tiffany Gauthier (n.21), per la quale è necessario l'intervento dell'elicottero (si toccava la gamba sinistra durante la sua discesa).

Le altre azzurre

Notizie positive anche dalle altre azzurre in gara: Federica Brignone non è irresistibile ma chiude 7a a 78 centesimi da Sofia, appena meglio di Nadia Fanchini, 8a a 83 centesimi. Nicol Delago è 12a a 1"29, confermando i buoni progressi messi in evidenza nelle ultime uscite. Più lontane Marta Bassino, Elena Curtoni e Nadia Delago, non è arrivata al traguardo Francesca Marsaglia.

***

Crans-Montana

Goggia: "Mi piace lavorare per raggiungere risultati, il successo è una naturale conseguenza"

23/02/2019 A 13:53
Sci Alpino

Un imprenditore salva Wengen? La Federazione svizzera ritira la richiesta di sostituzione

DA 11 ORE
Contenuti correlati
Sci AlpinoCrans-Montana
Condividi con
Copia
Condividi questo articolo

Ultime notizie

Sci Alpino

Un imprenditore salva Wengen? La Federazione svizzera ritira la richiesta di sostituzione

DA 11 ORE

Nuovi video

Sci Alpino

Quando il Festival di Sanremo si fermò per Alberto Tomba: l'oro olimpico nel gigante di Calgary 1988

00:01:25

Più letti

Bundesliga

Quella volta che Luca Toni e Franck Ribery fecero un gavettone a Kahn

DA 13 ORE
Mostra più