Ultima giornata della Coppa del Mondo di sci alpino dedicata alle prove cronometrate della discesa quella di oggi, giovedì 21 gennaio: a Crans Montana, in Svizzera, spazio alle donne, con Marta Bassino che ha chiuso al 42° posto in 1’33″78, a 3″86 dalla norvegese Kajsa Vickhoff Lie, che ha fatto segnare il miglior crono. L’azzurra, evidentemente, non ha forzato il ritmo.
Queste le dichiarazioni dell’azzurra al sito della FISI: “Mi sono presa un giorno in più di riposo perché avevo bisogno di tirare il fiato dopo le due vittorie di Kranjska Gora. Venivo da un periodo abbastanza intenso perché ero partita da casa il 3 gennaio e fino a domenica scorsa è stata una lunga volata, vedere i miei familiari per qualche ora mi ha fatto bene. Venerdì sarò in gara, poi vedremo in base alla prestazione se sarà il caso di gareggiare anche sabato, prima del supergigante di domenica. La pista è molto bella, c’è un piano centrale pianeggiante dove devo difendermi e oggi ho pure trovato abbastanza vento, era importante mettere il piede in pista per capire alcun passaggi e rifinire il tutto a video, con l’obiettivo di tirare fuori una buona prestazione“.
Crans-Montana
Brignone: "Un podio che dà fiducia"
24/01/2021 A 14:40
Non è soddisfatta, invece, Federica Brignone: "Sono qui per cercare di esprimermi come sono capace, cosa che in questo mese non mi è riuscita tanto bene. Io pretendo sempre molto da me stessa, probabilmente mi sono messa addosso un po' di pressione nelle ultime settimane, che mi ha portato a sbagliare di più e a gareggiare non più per vincere, ma per non fare errori. Qui la pista mi è sempre piaciuta negli anni scorsi, in realtà ero venuta qui in vista soprattutto del supergigante di domenica, però fisicamente mi sento bene e sto lavorando tantissimo, ho tanta energia in corpo e nei due giorni di prove mi sono divertita molto, per cui ho deciso di gareggiare anche venerdì e sabato".
E' carica, infine, Sofia Goggia: "Ho fatto due buone prove, ma sappiamo che si può migliorare tantissimo, ci sono zone del tracciato in cui sono in grado di migliorare, e anche il vento ha mischiato un po' le carte. Mi presento con il pettorale di leader in discesa ma non ci penso, ragiono gara per gara, siamo ancora troppo lontani per fare qualsiasi calcolo, pensiamo solamente ad andare forte e mettere fieno in cascina. La sfida di questa settimana è stimolante, perchè con due discese e un supergigante sarà importante, oltre allo sforzo fisico, avere il giusto approccio mentale. Mi è capitato nelle scorse settimane fra Val d'Isère e St. Anton di avere un diverso approccio mentale fra la discesa che avevo vinto il giorno prima e il supergigante del giorno successivo. La vittoria è bella ma è da assorbire dal punto di vista della gestione, qui l'obiettivo è quello di avere tre giorni al top da questo punto di vista".

Goggia domina la discesa, rivivi la sua gara

Crans-Montana
Gut stellare in Super G, Brignone è terza
24/01/2021 A 12:13
Crans-Montana
Brignone coraggiosa terza in SuperG, riguardala
24/01/2021 A 11:50