Christof Innerhofer ha disputato un buonissimo superG sulla pista di Garmisch dove si è piazzato 5° a 68 centesimi dal vincitore l’austriaco Vincent Kriechmayr. Un risultato di tutto rispetto in considerazione del fatto che il fondo si è rovinato subito e l’azzurro è stato decisamente penalizzato visto che è partito con il numero 17. Per il velocista italiano una buonissima iniezione di fiducia in vista delle gare alle quali prenderà parte ai Mondiali di Cortina.
La gara di oggi mi è piaciuta, mi sono sentito bene, ho attaccato e ho fatto il massimo che potevo. Per me non è importante se faccio podio oppure no. Per me quello che conta è divertirmi, essere fra i primi e sentirmi bene. Avevo avuto un problema tecnico a dicembre dal quale però sono uscito e adesso è tutto a posto – sottolinea Innerhofer -Oggi non era certamente facile stare davanti perché la pista era segnata: però va bene così, non mi faccio problemi per condizioni diverse o diversi tipi di neve. Cerco di dare il massimo e basta. Quando c’è la gara e sei lì in partenza è importante che credi a te stesso e dai il massimo, questo è quello che conta, tutto il resto non serve a niente: questo vale anche per le gare dei Mondiali. Io non ci sto neanche a pensare. vedremo quando sarà il momento”.
Garmisch-Partenkirchen
Kriechmayr vince il SuperG, ma Innerhofer c'è: 5°
06/02/2021 A 12:04

Kriechmayr re del SuperG: vince anche a Garmisch

Garmisch-Partenkirchen
Kriechmayr re del SuperG: vince anche a Garmisch
06/02/2021 A 11:23
Garmisch-Partenkirchen
Che volo di Ferstl! Cade sul salto e finisce nelle reti
05/02/2021 A 13:07