Il signore della discesa si prende, definitivamente, anche Kitzbühel. Dopo aver rotto il tabu vittoria venerdì, Beat Feuz concede uno storico bis sulla pista più celebre del mondo, domando una Streif tirata a lucido. Sulle orme del connazionale Didier Cuche, che da queste parti ha vinto cinque volte, lo svizzero è irresistibile dall'Hausbergkante in avanti, sfruttando anche una finestra di sole che male non fa. Uno sprint a testa bassa verso il successo sullo schuss finale, per mettersi alle spalle Johan Clarey, fresco quarantenne e accademico nel piano che segue la Steilhang e alla fine secondo per un unghia dopo il quarto posto della prima discesa. Risale sul podio Matthias Mayer, che da queste parti conserva sempre un certo feeling.

Doppietta Feuz! 2 discese, 2 vittorie: riguardalo

La top 10 di Kitzbühel

Kitzbühel
Innerhofer fuori dal podio per un soffio: la sua gara
25/01/2021 A 12:10
1. Beat FEUZ (SUI) - 1:55.29
2. Johan CLAREY (FRA) - +0.17
3. Matthias MAYER (AUT) - +0.38
4. Christof INNERHOFER (ITA) - +0.86
5. Romed BAUMANN (GER) - +0.97
6. Andreas SANDER (GER) - +1.00
7. Dominik PARIS (ITA) - +1.18
8. Otmar STRIEDINGER (AUT) - +1.20
9. Mathieu BAILET (FRA) - +1.22
10. Marco ODERMATT (SUI) - +1.32
L'Italia, stavolta, non entra tra i primi tre ma risponde comunque presente. Con un redivivo Christof Innerhofer, in difficoltà venerdì al rientro dallo stop forzato per Covid, e stavolta vicino al suo meglio nei settori più tecnici e complessi della Streif. Sorride Inner, quarto a Kitzbühel e con il sogno di fare anche meglio nel Super G di lunedì. Giù dal podio, invece, Dominik Paris, un po' in affanno nel tratto finale. Domme, anche lui penalizzato in parte da un momento d'ombra, perde terreno nella classifica di specialità, ma resta ancora in corsa. Ma gli applausi vanno anche a Florian Schieder, che nel tempio di questo sport è 14esimo col pettorale 50! Più al buio gli altri azzurri: Matteo Marsaglia sbaglia dopo la Mausefalle e la sua gara è subito in salita (28esimo), Emanuele Buzzi scia in balia della pista e finisce fuori dalla zona punti, come Davide Cazzaniga. Tra le pieghe della gara, si segnala la prova di Marco Odermatt: nella prima discesa, gli organizzatori avevano fermato la gara proprio prima del suo pettorale. Lo svizzero scia con rabbia e classe e si prende una top 10 che ci dice quanto sia grande e ancora da scoprire il suo talento.

Pericolo per Kriechmayr: paletto sugli sci

Dopo le tremende cadute di Cochran e Kryenbuehl di venerdì, fortunatamente la Streif non fa prigionieri stavolta. Ma i brividi che fa correre Vincent Kriechmayr in mondovisione non sono per deboli di cuore. L'austriaco, in corsa per una top 5, sbatte contro una porta dopo l'Hausbergkante e un palo gli finisce davanti allo sci per qualche metro, a 130 km/h. Tanta paura e gara di fatto finita per lui. Anche lui andrà cerca di riscatto nel Super G.

Rivivi la discesa di Kitzbühel (Contenuto premium)

Iscriviti per guardare

Hai già un account?

Accedi
Sci alpino

Kitzbühel | Discesa libera uomini

00:00:00

Replica
Kitzbühel
Kriechmayr si sblocca: ecco la sua vittoria in Super G
25/01/2021 A 11:47
Kitzbühel
Kriechmayr re del Super G, Innerhofer ancora quarto
25/01/2021 A 11:06