L’Italia non parteciperà all’ultima tappa della Coppa del Mondo 2020 di sci alpino maschile, in programma nel weekend del 14-15 marzo a Kranjska Gora (Slovenia). Sul sito della FISI si legge quanto segue:
In relazione al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri emesso lunedì 9 marzo, le squadre italiane di gigante e slalom maschile inizialmente iscritte alla tappa di chiusura della Coppa del mondo sulla pista di Kranjska Gora, non prenderanno invece parte alle gare. Sulla pista slovena sono in programma sabato 14 marzo un gigante e domenica 15 marzo uno slalom. Gli organizzatori, in accordo con il Ministero della Salute sloveno e la Federazione Internazionale dello Sci, hanno comunicato la decisione di disputare le competizioni a porte chiuse e di annullare le conferenze stampa post gara in entrambe le giornate
In terra balcanica sono dunque in programma un gigante e uno slalom che chiuderanno la stagione in anticipo (non si disputeranno le Finali di Cortina d’Ampezzo a causa del Coronavirus). L’appuntamento sarà decisivo per assegnare la Sfera di Cristallo, il francese Alexis Pinturault è favorito nei confronti nel norvegese Aleksander Kilde. L’evento si disputerà a porte chiuse.
Sci Alpino
Federica Brignone denuncia: "In Svezia fanno battute su noi italiani"
10/03/2020 A 10:31

La FISI: "Limitazioni e restrizioni imposte dal comitato organizzatore alla nostra squadra"

La FISI, attraverso il suo ufficio stampa, sottolinea:
La decisione di non partecipare alle gare di Kranjska Gora è dovuta alle limitazioni e alle restrizioni imposte dal comitato organizzatore alla nostra squadra

Nestvold-Haugen e la paura degli italiani

@Fis_alpine se non è sicuro per la @federazione_sport_invernali, è sicuro per noi? Voglio dire, onestamente voglio gareggiare (Kranjska è una delle mie gare preferite), ma per arrivarci, tutti noi dobbiamo guidare o volare attraversando le zone rosse. L’Italia non è più l’unico Paese coinvolto in Europa. E dopo aver gareggiato qui dunque, mi aspetterebbero 14 giorni di quarantena chiuso in un hotel, quando invece potrei tornare a casa prima e vedere la mia famiglia e i miei amici, in accordo con le autorità mediche norvegesi. Perché? Sono stato in Giappone, Austria, Germania, Norvegia negli ultimi 14 giorni e abbiamo persone dello staff che hanno passato del tempo in Italia. Non ho paura di ammalarmi io, ma non vorrei attaccare il virus a mia nonna, quando tornerò a casa
https://i.eurosport.com/2020/03/10/2792440.jpg

"Poligono 360": sci e biathlon ai tempi del coronavirus, snowboard, slittino e skeleton da annali

Sci Alpino
Coronavirus, cancellate le finali di Coppa del Mondo a Cortina
06/03/2020 A 16:46
Sci Alpino
Vlhova rimonta e vince lo slalom di Kranjska Gora, bene Rossetti, out Federica Brignone
16/02/2020 A 14:47