La zampata, un'altra volta, di Federica Brignone. Sulle nevi di Lenzerheide e sotto lo sguardo di Roger Federer, la valdostana è seconda nel terzultimo gigante stagionale, conquistando il suo primo podio in questa disciplina nella Coppa del Mondo 2021/22. In rimonta, come la coetanea Dorothea Wierer nell'inseguimento di biathlon appena un'ora prima, in un'altra giornata da ricordare per la classe '90 degli sport invernali. Nella seconda manche, l'azzurra riesce a mettere sulla neve ciò che in parte le era mancato in mattinata. Aggressività, ritmo e le sue celebri pieghe irreali. Gli ingredienti, usati nelle giuste proporzioni, che le permettono di chiudere il gap con il terzetto che pareva inarrivabile dopo la prima discesa e da cui pagava circa un secondo.

Brignone donna da seconde manche: 2ª in gigante, rivivi la prova

La top 10 del gigante

Lenzerheide
Brignone: "Era ora, dopo tutti questi quarti posti"
06/03/2022 A 15:20
1. T. WORLEY (FRA)2:02.35
2. F. BRIGNONE (ITA)+0.29
3. S. HECTOR (SWE)+0.31
4. M. SHIFFRIN (USA)+0.77
5. M. GISIN (SUI)+1.24
6. K. LIENSBERGER (AUT)+1.90
7. R. MOWINCKEL (NOR)+1.98
8. W. HOLDENER (SUI)+2.37
9. C. FRASSE SOMBET (FRA)+2.57
10. P. MOLTZAN (USA)+2.70

Worley l'unica a stare davanti a Brignone, torna al successo

L'unica che resiste alla sua rimonta è Tessa Worley, sublime interprete di questa disciplina e capace di gestire il suo vantaggio su Federica fino a mantenere tre decimi di margine. Un'altra prova di classe per lei, al 16esimo successo in gigante in Coppa del Mondo. Gli stessi di Annemarie Moser-Pröll, più in alto ci sono solo i 20 di Vreni Schneider. A completare il podio è la mattatrice stagionale delle porte larghe, Sara Hector. La svedese perde due posizioni rispetto alla prima discesa, ma può essere soddisfatta del suo settimo podio consecutivo in gigante tra Coppa e Olimpiadi. A due gare dalla fine, il suo vantaggio su Worley nella classifica di specialità si riduce però a 55 punti.

Terribile caduta di Hrovat, Brignone si copre il volto

Mikaela Shiffrin scende dal podio provvisorio di metà gara, ma anche lei può sorridere. Chiude quarta e sono 50 punti d'oro guadagnati nella generale su Petra Vlhova, uscita clamorosamente nella prima manche. Risalgono invece Michelle Gisin (quinta, due posizioni recuperate), Katharina Liensberger (sei), Ragnhild Mowinckel (quattro), Wendy Holdener (una), Coralie Frasse Sombet (sette) e Paula Moltzan (undici) a chiudere la top ten. Spavento per Meta Hrovat, quarta in mattinata e caduta rovinosamente mentre stava sciando sui ritmi di Brignone. L'Italia piazza altre due atlete a punti: Roberta Melesi è 19esima, Elena Curtoni 20esima.

Brignone in crescendo, buon finale e 5ª a metà gara

Lenzerheide
Run of the day: Tessa Worley sublime in Gigante, ecco il suo 16° successo
06/03/2022 A 14:47
Lenzerheide
Worley l'unica a stare davanti a Brignone, torna al successo
06/03/2022 A 14:13