Bisogna risalire al 1997 per trovare una italiana capace di vincere un oro nello sci alpino in una gara di un Mondiale. Marta Bassino, non aveva ancora un anno, quando Isolde Kostner sempre in una rassegna iridata organizzata in Italia, a Sestriere, trionfava nel Super G diventando la terza atleta azzurra a regalare al nostro paese la medaglia più preziosa in un Mondiale.
Bassino nel Parallelo delle polemiche ha rinverdito quei fasti, infrangendo un tabù che durava da 24 anni e regalando la prima gioia allo sci italiano ai Mondiali di Cortina e soprattutto a tutto il mondo della Montagna che sta soffrendo come mai, a causa anche della contestata decisione del Governo di posticipare l’apertura degli impianti sciistici (inizialmente prevista per il 15 febbraio) a causa del rischio di assembramenti dovuti al Covid-19.

Bassino d'oro! Ecco come l'azzurra ha vinto il parallelo

Mondiali
Brignone furiosa: "Parallelo gara assurda e ingiusta"
16/02/2021 ALLE 16:51
Una decisione fortemente contestata da amministrazioni, sindaci ed operatori del settore che rischiano di pagare un conto ancor più salato. Bassino, che è originaria di Borgo San Dalmazzo ed è figlia di un maestro di sci, sa quanto il comparto della Montagna stia soffrendo e, nel giorno più bello della carriera, ai microfoni di Sky dedica un pensiero e un messaggio forte e chiaro a chi sta scaricando tutti i problemi sul mondo della neve.
"La chiusura degli impianti da sci mi fa male al cuore che le stazioni sciistiche non possano aprire dopo tutto quello che è stato questo anno difficile. Avevano detto di si, e ora no, sembra un po' una presa in giro, come se fosse la montagna il problema, quando in realtà basta vedersi attorno i centro delle città, è un vero peccato e mi dispiace”.

Emozione d'oro di Marta Bassino: la premiazione

Mondiali
Bassino: "Vittoria bellissima! Serve anche un po’ di fortuna…"
16/02/2021 ALLE 16:43
Sci Alpino
Brignone: "Mi sto impegnando per far tornare un buon feeling"
6 ORE FA