Ci siamo. Sotto una fitta nevicata sono stati “aperti” i 46esimi Mondiali di sci, con la rassegna iridata che torna in Italia con le gare di Cortina. Un grande evento, nel segno della ripartenza dopo un anno davvero difficile. L'Italia punta molto a questa edzione anche se ha perso, forse, l'atleta che era più in forma, la nostra Sofia Goggia che è stata comunque presente alla Cerimonia di Apertura.

Sofia Goggia

Sicuramente non è un momento facile per me dopo l’infortunio. Partecipare a questa manifestazione solo come ambassador è un dispiacere, ma so che sarà comunque un grande evento. Dietro le quinte c’è tanto impegno e mi godrò le gare, tifando per le mie compagne da casa
Mondiali
Il borsino degli azzurri a Cortina: quante medaglie arriveranno?
07/02/2021 A 13:30

#ForzaSofi! Ti aspettiamo più forte di prima

Flavio Roda, presidente della FISI

Porto il mio saluto a tutti i partecipanti ed agli atleti. Per prima cosa ci tengo a ringraziare tutte le istituzioni che hanno permesso l’organizzazione di questo importante evento. In questi anni, anche per mezzo di grandi sacrifici, tutte le parti in causa hanno saputo mettere a segno un enorme lavoro per realizzare questi Mondiali che, sono sicuro, avranno un grande successo, anche se il meteo in questi giorni non è certo dei migliori. Non c’è dubbio che stiamo parlando di una manifestazione voluta da parte di tutti. A nome mio, e anche a nome di Gian-Franco Kasper, apriamo ufficialmente i 46esimi Mondiali di sci alpino di Cortina

Un Mondiale di casa senza Goggia ha dimensione diversa

Mondiali
Tutte le medaglie dell'Italia, Thoeni il più vincente
06/02/2021 A 19:17
Mondiali
Brignone: “Testa libera a Cortina, spero di essere al 100%"
03/02/2021 A 17:33