Lacrime, lacrime di gioia in quel di Cortina d'Ampezzo. E siamo sicuri anche su tanti divani e case italiane per quel che ha combinato Luca De Aliprandini. Dopo una marea di piazzamenti e diversi bocconi amari, l'azzurro sale per la prima volta sul podio in carriera e lo fa nella gara più importante: secondo in gigante, che poi vuol dire argento perchè siamo ai Mondiali di sci alpino. In casa e non c'è emozione più grande. Due manche da enorme interprete di questa disciplina, non una sola come era stato tante altre volte. Meraviglioso già in mattinata su una Labirinti da paura, secondo alle spalle del dominatore effimero Pinturault. Di testa e nervi nella seconda manche, con la pista ben più segnata e quella voglia matta di respingere ogni destino avverso. Ma col piede sempre sull'acceleratore, perchè sciare in controllo non sarebbe bastato. E poco importa se il francese Mathieu Faivre gli sta davanti. L'azzurro è secondo e sicuro del podio già sul traguardo: pugno sul petto e urlo al cielo che circonda le Dolomiti, l'immagine più bella di questo Mondiale.

De Aliprandini argento in gigante! Riviviamo la sua gara

La top 10 del gigante

Mondiali
Shiffrin: "Cortina, grazie a te sono tornata a sorridere"
26/02/2021 A 20:15
1. Mathieu FAIVRE (FRA) - 2:37.25
2. Luca DE ALIPRANDINI (ITA) - +0.63
3. Marco SCHWARZ (AUT) - +0.87
4. Filip ZUBCIC (CRO) - +1.59
5. Loic MEILLARD (SUI) - +1.77
6. Zan KRANJEC (SLO) - +1.83
7. Stefan LUITZ (GER) - +1.99
8. Adam ZAMPA (SVK) - +2.48
9. Henrik KRISTOFFERSEN (NOR) - +2.53
10. Roland LEITINGER (AUT) - +2.87
Vittoria francese dunque, qualcosa che era nei pronostici della vigilia. Peccato che l'uomo più atteso non fosse il buon Faivre, ma il connazionale Alexis Pinturault. Il vincitore degli ultimi tre giganti di Coppa del Mondo, che aveva preso a schiaffi la concorrenza nella prima discesa. Ma che evapora in maniera clamorosa al momento del dunque: un'inclinazione fatale alla fine dl primo muro e tanti saluti a un oro annunciato (e alla doppietta francese). E nel Mondiale delle medaglie multiple, Faivre bissa il successo nel parallelo, dove aveva fatto capire - come De Aliprandini - che per questo gigante avrebbe potuto recitare un ruolo da protagonista. Bronzo a Marco Schwarz (in rimonta dalla sesta piazza), già re della combinata e con lo slalom di domenica nel mirino. Un altro che può uscire da re da Cortina 2021.

De Aliprandini quasi in lacrime: festeggiamenti e urlo sul podio

Appena giù dal podio - ma a distanza di sicurezza - un Filip Zubcic bravo a metà. Troppo impreciso nella prima manche per avere sogni di gloria, come lo sloveno Zan Kranjec che è sesto. In mezzo c'è Loic Meillard. Adam Zampa recupera dodici posizioni ed è l'outsider della top 10: ottavo. Appena davanti al campione uscente Henrik Kristoffersen, che non raddrizza una stagione buia tra i pali larghi. L'Italia completa la sua giornata con altri due atleti nei primi quindici. Riccardo Tonetti è 12esimo e il classe 2001 Giovanni Franzoni 14esimo. Fuori nella seconda manche Giovanni Borsotti. Stessa sorte, tra gli altri, per Thibaut Favrot e soprattutto Alexander Schmid, terzo nella prima manche. Marco Odermatt si era tirato fuori dalla contesa già in mattinata.

Super De Aliprandini: prima manche incredibile dell'azzurro

Ma torniamo a De Aliprandini, che si merita ogni copertina possibile. Il 19 febbraio 2021 resterà negli annali per essere il giorno in cui sfata il tabu podio: tra Coppa del Mondo, Mondiali e Olimpiadi aveva preso il via in 68 giganti, senza mai entrare tra i primi tre. Il 30enne trentino è il sesto italiano nella storia a conquistare una medaglia iridata in slalom gigante, dopo Zeno Colò, Piero Gros, Gustav Thoeni, Alberto Tomba e Manfred Moelgg, l'ultimo a riuscirci (bronzo) a Schladming 2013. Il nostro secondo podio a Cortina 2021 dopo l'oro di Marta Bassino nel parallelo, il numero 73 per l'Italisci a livello iridato. Grazie, grazie, grazie Luca.

Rivivi il gigante maschile (contenuto premium)

Premium
Sci alpino

Cortina 2021 | Gigante uomini (2a manche)

01:51:38

Replica
Mondiali
Vinatzer: "Il sale non è la mia neve, sono contento lo stesso"
21/02/2021 A 13:42
Mondiali
Vinatzer troppo trattenuto: è quarto in slalom
21/02/2021 A 13:11