Cortina 2021, ci siamo. Dall'8 al 21 febbraio, la Regina delle Dolomiti ospita la 46esima edizione dei Campionati mondiali di sci alpino, di stanza in Italia per la settima volta nella storia e 16 anni dopo l'ultima (Bormio 2005). La squadra azzurra si presenta ai nastri di partenza senza l'infortunata Sofia Goggia, ma con tante frecce al suo arco e con l'obiettivo di migliorare il bottino di tre medaglie ottenuto ad Are 2019. Ma quanti podi ha ottenuto l'Italia nella sua storia iridata? Chi è il nostro portacolori più vincente? E quale l'edizione più luminosa per noi? Andiamo a scoprirlo insieme.

Bassino d'oro! Ecco come l'azzurra ha vinto il parallelo

Partiamo dalle cifre complessive: l'Italia ha conquistato in tutto 73 medaglie ai Mondiali di sci alpino, così suddivise: 43 per gli uomini, 29 per le donne e una in una prova mista. È proprio il Team Event degli scorsi Mondiali era l'ultimo podio conquistato prima che Marta Bassino vincesse il parallelo e Luca De Aliprandini sfatasse il tabu podio nel gigante di Cortina. Un podio arrivato 89 anni dopo il primo della storia azzurra: proprio a Cortina, nel 1932, quando la pioniera Paula Wiesinger beffò le austriache nella discesa libera. La prima delle nostre 22 medaglie d'oro (arrivati da dodici atleti diversi) a cui si accompagnano 25 argenti e 26 bronzi tra settore maschile e femminile.
Mondiali
Shiffrin: "Cortina, grazie a te sono tornata a sorridere"
26/02/2021 A 20:15

Gustav Thoeni esulta sul podio dopo il successo in gigante a Sapporo

Credit Foto Getty Images

L'atleta italiano più vincente (e medagliato) nella storia dei Mondiali di sci alpino è il portabandiera della Valanga Azzurra, il leggendario Gustav Thoeni. Negli anni '70, il nativo di Trafoi si mise al collo 5 medaglie d'oro e due d'argento tra Sapporo '72, Sankt Moritz '74 e Innsbruck '76. Una precisazione, valida per lui come per tanti altri: in Giappone e in Austria si trattò di Olimpiadi invernali, ma dal 1948 al 1980 gli allori a quattro cerchi avevano valenza anche come titoli mondiali. Il grande Gustav vinse due ori sia in gigante che in combinata, più uno in slalom, specialità in cui ottenne i due argenti.

Deborah Compagnoni, la campionessa che ha battuto anche la sfortuna

Il gigante è la specialità in cui abbiamo ottenuto più ori: sei. Ai due di Thoeni, si aggiungono quelli di Deborah Compagnoni tra Sierra Nevada 1996 e Sestriere 1997, quello di Alberto Tomba sempre in Spagna e quello di Zeno Colò ad Aspen 1950. Seguono a quota cinque il Super G (il bis di Isolde Kostner nel magico biennio 1996-97 e le firme di Patrick Staudacher ad Are 2007, Christof Innerhofer a Garmisch 2011 e Dominik Paris due anni fa) e lo slalom speciale (il sigillo di Deborah Compagnoni a Sestriere 1997, e le quattro perle maschili di Tomba a Sierra 1996, Piero Gros a Innsbruck 1976, il già citato Thoeni nel 1974 e Carlo Senoner a Portillo 1966). Meno gloria in discesa, dove all'oro della Wiesinger si aggiunge il magico bis di Zeno Colò tra Aspen 1950 e Oslo 1962, e soprattutto in combinata con il solo Thoeni ad imporsi (due volte) nella storia iridata dello sci azzurro. Segue, a quota uno, il parallelo di Bassino, che però ha debuttato proprio a Cortina.

Il francobollo dedicato a Zeno Colò

Credit Foto Eurosport

Se il successo di Paris in Super G è ancora fresco, ai più attenti non sarà sfuggito che l'Italia femminile ha interrotto un digiuno di ori che durava da Sestriere 1997, edizione dello straordinario tris di Compagnoni e Kostner tra prove tecniche e Super G. Fu quella la rassegna in assoluto più felice per noi: 6 medaglie, come a Garmisch 2011, ma a differenza dell'edizione tedesca i metalli furono complessivamente più pregiati. I tre ori citati appunto, accompagnati dall'argento di Lara Magoni in slalom e dai bronzi di Tomba sempre tra i pali stretti e di Kristian Ghedina in discesa. Come ori, però, abbiamo fatto meglio l'anno prima: quattro primi posti. Complessivamente, invece, l'Italia ha segnato "zero" alla voce podi in 15 delle 45 edizioni dei Mondiali di sci alpino, anche se solo in 3 delle 15 rassegne più recenti: Morioka 1993 e la "stregata" Vail/Beaver Creek sia nel 1999 che nel 2015.

Paris trionfa in Super G ad Are! Il penultimo oro azzurro

Tutte le medaglie italiane ai Mondiali di sci alpino

Cortina 2021
Oro Marta Bassino - parallelo
Argento Luca De Aliprandini - gigante
Are 2019

Oro Dominik Paris - Super G
Argento Sofia Goggia - Super G
Bronzo Team Event
St. Moritz 2017
Bronzo Sofia Goggia - gigante
Schladming 2013
Argento Dominik Paris - discesa
Argento Nadia Fanchini - discesa
Bronzo Manfred Moelgg - gigante
Garmisch 2011
Oro Christof Innerhofer - Super G
Argento Christof Innerhofer - supercombinata
Argento Federica Brignone - gigante
Bronzo Christof Innerhofer - discesa
Bronzo Peter Fill - supercombinata
Bronzo Manfred Moelgg - slalom
Val d'Isere 2009
Argento Peter Fill - Super G
Bronzo Nadia Fanchini - discesa
Are 2007
Oro Patrick Staudacher - Super G
Argento Manfred Moelgg - slalom
Bronzo Denise Karbon - gigante
Bormio 2005
Argento Lucia Recchia - Super G
Argento Elena Fanchini - discesa
Bronzo Giorgio Rocca - slalom
Bronzo Giorgio Rocca - combinata
St. Moritz 2003
Argento Denise Karbon - gigante
Bronzo Giorgio Rocca - slalom
Sankt Anton 2001
Argento Isolde Kostner - Super G
Argento Karen Putzer - gigante
Bronzo Karen Putzer - combinata
Sestriere 1997
Oro Deborah Compagnoni - slalom
Oro Deborah Compagnoni - gigante
Oro Isolde Kostner - Super G
Argento Lara Magoni - slalom
Bronzo Kristian Ghedina - discesa
Bronzo Alberto Tomba - slalom
Sierra Nevada 1996
Oro Deborah Compagnoni - gigante
Oro Isolde Kostner - Super G
Oro Alberto Tomba - gigante
Oro Alberto Tomba - slalom
Argento Kristian Ghedina - discesa
Saalbach 1991
Argento Peter Runggaldier - discesa
Argento Kristian Ghedina - combinata
Crans Montana 1987
Bronzo Alberto Tomba - gigante
Bormio 1985
Bronzo Paoletta Magoni - slalom
Schladming 1982
Bronzo Daniela Zini - slalom
Garmisch 1978
Argento Piero Gros - slalom
Innsbruck 1976 (Olimpiadi)
Oro Piero Gros - slalom
Oro Gustav Thoeni - combinata
Argento Claudia Giordani - slalom
Argento Gustav Thoeni - slalom
Bronzo Herbert Plank - discesa
St. Moritz 1974
Oro Gustav Thoeni - gigante
Oro Gustav Thoeni - slalom
Bronzo Piero Gros - gigante
Sapporo 1972 (Olimpiadi)
Oro Gustav Thoeni - gigante
Oro Gustav Thoeni - combinata
Argento Gustav Thoeni - slalom
Bronzo Roland Thoeni - slalom
Portillo 1966
Oro Carlo Senoner - slalom
Chamonix 1962
Argento Pia Riva - discesa
Squaw Valley 1960 (Olimpiadi)
Bronzo Giulia Chenal Minuzzo - gigante
Bad Gastein 1958
Bronzo Carla Marchelli - discesa
Cortina 1956 (Olimpiadi)
Bronzp Giulia Chenal Minuzzo - combinata
Oslo 1952 (Olimpiadi)
Oro Zeno Colò - discesa
Bronzo Giuliana Minuzzo - discesa
Aspen 1950
Oro Zeno Colò - discesa
Oro Zeno Colò - gigante
Argento Zeno Colò - slalom
Bronzo Celina Seghi - slalom
Chamonix 1937
Argento Giacinto Sertorelli - discesa
Innsbruck 1936
Argento Giacinto Sertorelli - discesa
St. Moritz 1934
Bronzo Ido Cattaneo - discesa
Cortina 1932
Oro Paula Wiesinger - discesa
Mondiali
Vinatzer: "Il sale non è la mia neve, sono contento lo stesso"
21/02/2021 A 13:42
Mondiali
Vinatzer troppo trattenuto: è quarto in slalom
21/02/2021 A 13:11