Dopo l’infortunio occorso domenica a Sofia Goggia a Cortina d’Ampezzo per Sofia Goggia è iniziato il countdown verso Pechino 2022, una sorta di mission impossible per essere al via della discesa olimpico. Ecco le prime parole della nostra campionesse, affidate a un toccante post di Instagram:
"Se questo è il piano di Dio per me, io altro non posso fare che spalancare le braccia, accoglierlo e accettarlo.
Grazie a tutti 💔❤️"
Pechino 2022
Goggia, a rischio il ruolo di portabandiera a Pechino: idea Moioli
24/01/2022 A 09:58

L'incitamento di "Razzo"

Mi è dispiaciuto molto per l'infortunio di Sofia però nella sfortuna poteva andarle peggio. Ha ancora la possibilità di difendere il suo titolo olimpico, ora l'importante è che recuperi e si presenti al cancelletto nelle condizioni di gareggiare".
Così all'Adnkronos Giuliano Razzoli, campione olimpico di slalom a Vancouver 2010, all'indomani dell'infortunio di Sofia Goggia.
"L'Italia ha bisogno di lei e sono convinto che ce la farà perché Sofia è un osso duro. Credo che in tre settimane possa fare il miracolo ed essere in pista da protagonista"

Quando si corre la discesa libera a Pechino

Sofia comincerà subito il percorso riabilitativo con l'obiettivo di essere al via della discesa femminile di Pechino 2022 in programma martedì 15 febbraio alle ore 11. Considerando che le prove si terranno nei tre giorni precedenti, resta da capire quando Sofia deciderà di raggiungere la Cina e poi se potrà essere la portabandiera dell'Italia nella cerimonia di apertura in programma venerdì 4 febbraio. Tutte le gare sono disponibili in versione integrale su Eurosport e Discovery+.

PyeongChang 2018: Sofia Goggia è tutta d'oro, la sua gara da leggenda

Cortina d'Ampezzo
Goggia, lesione parziale del crociato. Olimpiadi a rischio
23/01/2022 A 12:29
Cortina d'Ampezzo
Goggia: "Una delle più belle vittorie, fino a lunedì non camminavo"
22/01/2022 A 12:29