Luca De Aliprandini si è sottoposto a una risonanza magnetica presso la clinica La Madonnina di Milano ed è stato valutato dalla Commissione medica della Fisi. Le notizie che giungono dalla struttura meneghina sono ottime: sono state escluse fratture in maniera definitiva, dopo che le radiografie effettuate ieri presso l’ospedale di Frutigen (Svizzera) avevano già escluso fratture o altri danni maggiori alla caviglia interessata. Gli esami odierni sono stati eseguiti a scopo precauzionale e l’atleta può tirare un sospiro di sollievo.

De Aliprandini, che caduta! Poi l'acclamazione del pubblico

Il vicecampione del mondo di gigante ha riportato una semplice distorsione alla caviglia sinistra e ora inizierà un percorso riabilitativo, ma la presenza alle Olimpiadi di Pechino 2022 non è in dubbio. L’azzurro è chiamato a un mese di preparazione per ritrovare la forma migliore ed essere assoluto protagonista tra le porte larghe nella gara dei Giochi, in programma il prossimo 13 febbraio. Ricordiamo che non sono previsti altri giganti in Coppa del Mondo prima dell’appuntamento a cinque cerchi.
Pechino 2022
Gli azzurri di sci alpino per Pechino 2022: c'è Sala, fuori Casse
25/01/2022 A 21:52

La prima di De Aliprandini, Italia sul podio in undici discipline

Ricordiamo quanto successo ieri durante la prima manche del gigante di Adelboden, prova valida per la Coppa del Mondo 2021-2022 di sci alpino. Luca De Aliprandini stava attaccando con grande coraggio sull’esigente pista svizzera e al penultimo intermedio era in vantaggio di 23 centesimi nei confronti dell’elvetico Marco Odermatt (poi vincitore della competizione di fronte al proprio pubblico). All’improvviso, però, nell’affrontare una porta verso sinistra, il nostro portacolori ha inforcato in maniera violenta con lo sci sinistro e si è generata una brutta torsione della caviglia. Il 31enne è caduto, finendo con la schiena sulla neve e terminando la propria scivolata nelle reti. Fortunatamente non si tratta di nulla di grave.

Odermatt fa impazzire il pubblico, il re dei giganti è suo

Pechino 2022
Addio Olimpiadi per Johnson, rivale di Goggia in discesa
25/01/2022 A 11:43
Pechino 2022
"Goggia osa dove le altre non osano": ecco perché può sognare Pechino
24/01/2022 A 20:18