Ultimo appello per lo sci maschile: dopo le prove deludenti di Paris e Innerhofer, la gara di slalom maschile è l'ultimo appello per non abbandonare le Olimpiadi a mani vuote. L'argento di Sofia Goggia e il bronzo di Nadia Delago potrebbero spronare gli azzurri a un risultato da urlo. In rampa di lancio Giuliano Razzoli e Alex Vinatzer. Zero favoriti, sarà una lotteria.
Abbonati a Discovery+ in offerta a 29,90€ invece di 69,90€ all'anno per seguire le Olimpiadi di Pechino 2022, e tutta la programmazione sportiva di Eurosport e quella enterteinment del mondo Discovery.
Calendario e gare | Gli Azzurri a Pechino 2022 | Medagliere | Video highlights
Pechino 2022
La Fisi a mamma Brignone: "Basta falsità sui nostri dottori"
23/02/2022 A 17:53

Flaherty arriva al traguardo dello slalom ed esulta

Altro zero per l'Italia nel medagliere maschile

I piazzamenti degli azzurri: 8° Giuliano Razzoli (+0.96), 11° Tommaso Sala (+1.28), DNF Alex Vinatzer. Risultati che, constestualizzati ad uno slalom molto competitivo, potevano andare peggio così come meglio.
Come a PyeongChang 2018, il settore maschile chiude la rassegna olimpica senza podi. Il miglior risultato proviene ancora da Dominik Paris in discesa libera. Ma questa volta le ambizioni da podio erano decisamente maggiori.

7:36 - Oro e rimonta per Noel!

Clement Noel conquista la medaglia d'oro davanti a Johannes Strolz e Sebastian Foss-Solevaag. Gran rimonta del francese dalla sesta posizione, che si mette dietro anche l'austriaco. Curioso come Johannes abbia ottenuto le stesse identiche medaglie del padre Hubert a Calgary 1988: oro in combinata e argento. Medaglia di bronzo (seconda alle Olimpiadi) per il campione iridato in carica.

7:34 - Kristoffersen terzo!

Fatale un inciampo per Henrik Kristoffersen, dopo che aveva guadagnato tantissimo da Noel sul piano iniziale. Per la Norvegia la medaglia è comunque sicura per la quinta volta in questa stagione. Arriverà di certo con Foss-Solevaag, mentre l'austriaco Strolz deciderà il destino del classe '94.

7:32 - Foss-Solevaag dietro, Noel a medaglia sicura

Prima medaglia olimpica in carriera per Clement Noel, che si lascia dietro il norvegese Sebastian Foss-Solevag. Quest'ultimo chiude a 70 centesimi difendendo con le unghia almeno il piazzamento dai due elvetici. Ci proverà il compagno di squadra Kristoffersen a vendicarlo.

7:29 - Meillard secondo

Loic Meillard riesce a difendersi quel che basta per perdere soltanto la posizione da un inavvicinabile Noel. Francia e due volte Svizzera sul podio al momento, ma mancano i migliori tre (Foss-Solevaag, Kristoffersen e Strolz).

7:27 - Niente podio per l'Italia

Linus Strasser scalza dalla zona medaglie Giuliano Razzoli. Il tedesco chiude terzo provvisorio, tre centesimi meglio dell'azzurro. L'Italia maschile dello sci alpino torna a casa a mani vuote anche a Pechino 2022.

7:25 - Noel si sblocca!

Un Clement Noel come non lo vedevamo da un po'!! Il francese spacca la gara, migliora il primo tempo di manche e si porta in testa con un vantaggio di 89 centesimi su Yule. Attenzione perché tutti gli altri sono a meno di quattro decimi. La gara entra nel vivo!

7:24 - Fuori Matt!!

Esce il campione olimpico Michael Matt! L'austriaco sbaglia la prima figura e finisce fuori pista. Nessuno riesce a confermarsi sul podio olimpico a quattro anni di distanza

7:22 - Sala fuori dal podio

Partito con un vantaggio di quasi sette decimi al cancelletto, Tommaso Sala perde tutto sul piano e non riesce a scatenarsi nel ripido. Chiude quinto a 42 centesimi di ritardo. Razzoli resta in seconda posizione.

7:17 - Zenhaeusern e Khoroshilov dietro a Razzoli

Resta ancora in seconda posizione Razzoli, ad un decimo da Yule. Top-10 assicurata per l'azzurro, che si lascia alle spalle Popov, Khoroshilov e Zenhaeusern, rispettivamente terzo, quarto e quinto. Una breve pausa e poi è il momento dell'ultimo azzurro in gara, Tommaso Sala!

7:13 - Razzoli vicinissimo ma dietro

Giuliano Razzoli non replica la prima manche e termina alle spalle di Yule per 10 centesimi. Rischia di svanire la speranza di medaglia a 12 anni di distanza da quell'ultimo oro tra gli uomini.

7:12 - Yule vola

Daniel Yule è il primo ad abbattere il muro dei 50 secondi in uno slalom quasi sprint. Ottima manche dell'elvetico, prima possibilità di concreta rimonta, ma ora tutta l'attenzione è su Razzoli.

7:11 - McGrath si gira

Atle Lie McGrath, sul podio nell'ultimo slalom prima delle Olimpiadi Invernali, si gira nelle prime porte. Nulla da fare neanche per il giovane norvegese, che dice addio alle possibilità di medaglia insieme al coetaneo Braathen, uscito in prima manche.

7:09 - Olimpiadi da archiviare per Pinturault

Sfuma il primo oro in carriera alle Olimpiadi per Alexis Pinturault. Il francese ha avuto la sua terza occasione in slalom, ma dopo una brutta prima manche non recupera nella seconda. È già fuori dal podio a 58 centesimi da Ryding.

7:05 - Ryding dimezza il vantaggio

Dave Ryding resta davanti ad Aerni, ma perde quasi la metà del vantaggio che possedeva al cancelletto di partenza. Il britannico è davanti all'elvetico e a Kolega dopo la prima pausa.

7:03 - Che peccato, Vinatzer fuori sul finale

Sceso col piglio giusto e spingendo a tutta, Alex Vinatzer sbalza su uno degli ultimi pali e non riesce più a recuperare. Il rimpianto è quello di aver avuto un vantaggio molto alto su Aerni.

7:00 - Aerni davanti col miglior tempo di manche

Buona seconda manche di Luca Aerni, capace di accumulare il vantaggio rispetto a Schwarz. Qualche grattata di troppo sul finale non gli consentirà probabilmente di scalare tante posizioni.

6:57 - Zubcic dietro di un'incollatura

Acquisisce sempre più valore la manche di Marco Schwarz, anche se difficilmente basterà per un buon piazzamento. Il croato Filip Zubcic perde progressivamente dal ripido in giù, chiudendo dietro di sette centesimi.

6:52 - Schwarz in testa

Il primo tempo da prendere in considerazione è quello di Marco Schwarz: 50"35 per l'austriaco, un tracciato molto più veloce rispetto a quello della prima manche.

6:46 - Il polacco Jasiczek apre la seconda manche

Si riprende con Michal Jasiczek, che commette un errore su una figura e perde tanto tempo nel risalire e fare di tutto per raggiungere il traguardo. Non servirà, salta comnque un palo e viene squalificato. Il coreano Jung realizza un tempo inferiore di sei secondi rispetto a quello della prima manche.

6:20 - Tra poco si riparte!

Seconda manche di slalom maschile confermata alle 6:45. Distacchi molto ridotti e posizioni per le medaglie ancora da decidere. In testa Strolz sui norvegesi Kristoffersen e Foss-Solevaag, il migliore italiano è Tommaso Sala, 8° a meno di quattro decimi dal podio. Lo show sta per ricominciare!
IL REPORT DELLA PRIMA MANCHE

La classifica a metà gara

1 - STROLZ Johannes (AUT) 53.92
2 - KRISTOFFERSEN Henrik (NOR) +0.02
3 - FOSS-SOLEVAAG Sebastian (NOR) +0.06
4 - MEILLARD Loic (SUI) +0.30
5 - STRASSER Linus (GER) +0.33
6 - NOEL Clement (FRA) +0.38
7 - MATT Michael (AUT) +0.44
8 - SALA Tommaso (ITA) +0.45
9 - POPOV Albert (BUL) +0.70
10 - KHOROSHILOV Alexander (ROC) +0.71
12 - RAZZOLI Giuliano (ITA) +0.87
17 - VINATZER Alex (ITA) +1.47

Ancora Strolz: è davanti nella prima manche dello slalom

La manche di Tommaso Sala

Sala brillante! Ottavo nella prima manche, rivivila

4:10 - Situazione in ghiaccio nelle prime posizioni

Nessun cambiamento nelle posizioni alte dopo essere scesi i primi 30. Strolz resta ancora in testa per due centesimi su Kristoffersen e sei su Foss-Solevaag. Poi un piccolo buco con Meillard a tre decimi e via via tutti gli altri attaccatissimi. Questi piazzamenti degli azzurri al momento: Sala 8° (+0.45), Razzoli 12° (+0.87) e Vinatzer 17° (+1.47).

3:53 - I primi dieci in 7 decimi

Sta venendo fuori uno slalom non da meno degli altri a cui abbiamo assistito in questa stagione! Distacchi contenutissimi, i primi tre racchiusi in soli 6 centesimi e dodici atleti entro il secondo di ritardo, tra cui Tommaso Sala (8° a +0.45) e Giuliano Razzoli (12° a +0.87). Al comando Johannes Strolz.

3:50 - Sala è lì!

Tommaso Sala c'è! Migliore italiano a soli 45 centesimi dalla vetta. L'azzurro fa segnare l'ottavo miglior tempo ed è ancora in piena corsa per sognare.

3:48 - Assurdo Strolz!!

Ancora lui, l'oro della combinata! Johannes Strolz è in stato di grazia e si porta al comando della prima manche per due centesimi su Kristoffersen. Tenuto alto l'onore dell'Austria, Strolz recupera più di due decimi all'ultimo settore.

Ancora Strolz: è davanti nella prima manche dello slalom

3:46 - Razzoli ottavo

Partenza fulminante di Giuliano Razzoli che accende subito la luce verde e rimane con i migliori nel piano iniziale. Purtroppo l'azzurro perde un po' il ritmo sul ripido, forse anche per colpa di qualche segno sulla pista, e raggiunge la linea d'arrivo con 85 centesimi di ritardo, in ottava posizione. Nulla è comunque ancora perduto per il vincitore di Vancouver 2010.

3:37 - Pure Braathen out!!

Incredibile uscita di pista del baby fenomeno norvegese Lucas Braathen! Il leader della classifica di specialità in Coppa del Mondo si inciampa e deve dire addio al sogno anticipatamente. Tre dei quattro che hanno ottenuto il maggior numero di podi in stagione tra i pali stretti (2) non sono riusciti a tagliare il traguardo. Clamoroso!

3:35 - Ryding parte bene, poi si perde

Anche Dave Ryding paga più di un secondo al traguardo, piazzandosi momentaneamente davanti a Vinatzer. Peccato per il britannico, che era partito molto forte e aveva acceso una luce verde nel primo settore.

3:33 - Vinatzer esagera...

Alex Vinatzer non mette in piedi una buona prima manche. L'azzurro parte con una marcia troppo potente e rischia il patatrac già alla prima figura. Salvataggio incredibile su uno sci solo, che non piace al cronometro. Sequenza di errori nel cambio di pendio, dove non ha più velocità e taglia il traguardo in penultima posizione a +1.45.

3:32 - Meillard terzo

Loic Meillard è una sorpresa in positivo! L'elvetico lascia qualche centesimo di troppo soltanto nell'ultimo settore, per il resto scia impeccabilmente. Terzo a 28 centesimi!

3:29 - Fuori anche Jakobsen!!

Ed esce un altro grande pretendente per il podio!! Kristoffer Jakobsen sognava di difendere il titolo per la Svezia, invece lo svedese esce nello stesso punto dove Feller è stato costretto al ritiro. Per lui si tratta della quinta uscita di scena consecutiva!

3:27 - Pinturault costretto alla rimonta in seconda manche

Così come nel gigante di qualche giorno fa, Alexis Pinturault non approccia bene la prima manche. Troppo in controllo il transalpino, che paga +1.18 ed è lontano dalla zona medaglie. Servirà una seconda manche perfetta.

3:26 - Feller out!!!

Primo colpo di scena di questo slalom! Manuel Feller commette un'inforcata quasi impercettibile ed è costretto a salutare la gara in anticipo. Fuori dai giochi uno dei principali pretendenti per una medaglia! Inizio malvagio per l'Austria.

3:24 - Schwarz si tira fuori

Marco Schwarz rischia di essere la prima esclusione eccellente di questa manche di slalom. Mai in ritmo l'austriaco in queste Olimpiadi, anche se, come sappiamo, non è più tornato in condizione dopo l'infortunio alla caviglia di inizio stagione

3:23 - C'è anche Strasser

Anche Linus Strasser perde la linea su una figura, rischiando di uscire, episodio che gli costa i 31 centesimi che lo separano dalla leadership provvisoria ancora di Kristoffersen.

3:21 - Noel in "difficoltà"

Sembrava partito spedito, invece Clement Noel soffre sul cambio di pendio e resta troppo sotto il palo. 36 centesimi di ritardo per il francese, nulla è ancora precluso per lui.

3:19 - Due norvegesi vicinissimi

Henrik Kristoffersen si porta al comando per soli quattro centesimi! Molto bene il classe '94 norvegese nella prima parte, poi rallenta lievemente il passo.

3:17 - Foss-Solevaag decisamente meglio

Anche Sebastian Foss-Solevaag parte trattenuto sul piano per poi lasciarsi andare sul tratto più tecnico della pista. Il campione del mondo in carica ferma il cronometro 74 centesimi più veloce di Zenhaeusern.

3:16 - Zenhaeusern apre le danze

Il vice-campione olimpico in carica Ramon Zenhaeusern è il primo a scendere, ma l'impressione non è buona. Tracciatura molto stretta, l'elvetico ha faticato molto.

3:08 - Trono vacante

Quattro anni fa trionfò lo svedese Andre Myhrer (ritiratosi) davanti a Ramon Zenhaeusern e Michael Matt. Tra gli atleti al cancelletto, soltanto Giuliano Razzoli e Johannes Strolz hanno già in bacheca un oro olimpico individuale. Possibile che vedremo anche oggi la consacrazione di un nuovo sciatore col primo titolo a cinque cerchi.

3:03 - Incognita neve

Da valutare la tenuta del manto nevoso, che in più occasioni ha condizionato le ultime gare di avvicinamento verso i Giochi Invernali. Un fattore che rischia di svantaggiare gli azzurri, dato che scendono tutti con numeri alti e soltanto Vinatzer rientra nel primo gruppo di merito. Ricordiamo anche che, in un evento come lo slalom, l'inforcata è sempre dietro l'angolo.

2:56 - Gli azzurri in gara

Tre cartucce di colore azzurro per la roulette russa tra i pali stretti, questi i pettorali: 12 Alex Vinatzer, 18 Giuliano Razzoli, 20 Tommaso Sala. Non ci si nasconde: l'obiettivo è sfatare la maledizione del podio che manca da Vancouver 2010 (proprio con l'oro di Razzoli in slalom) e riscattare una spedizione maschile fin qui deludente. Bisogna però tenere conto che un'altra quindicina di atleti scendono con la stessa convinzione.

Razzoli terzo ma non ci crede: lacrime alla premiazione

2:50 - Partenza confermata!

Ci siamo amici di Eurosport! Alle 3:15 inizia lo spettacolo dello slalom maschile. Una gara che ha riservato sorprese nelle ultime edizioni a cinque cerchi, ha regalato ulteriori emozioni quest'anno in Coppa del Mondo, e chissà cosa ci si aspetta oggi!

Cosa aspettarsi da questa gara?

Da ormai un paio di stagioni, lo slalom maschile è la prova più incerta dello sci alpino, con una vera e propria tonnara di atleti capaci di conquistare la medaglia o addirittura l'oro. Ne sono la dimostrazione le sei precedenti gare disputate in Coppa del Mondo, una più folle dell'altra: sei vincitori differenti e soltanto in quattro riusciti a salire sul podio in due occasioni (lo svedese Jakobsen, l'austriaco Feller, il tedesco Strasser e il norvegese Braathen).

Ultime medaglie per lo sci alpino maschile

Sull'Ice River di Yanqing si assegna l'ultimo titolo di Pechino 2022 per quanto riguarda il settore maschile di questo sport. Finora gli ori sono stati equamente spartiti tra le due superpotenze alpine Svizzera e Austria. Ma oggi c'è spazio per molte altre nazionali.
  • Discesa libera: Beat Feuz (SUI)
  • Super G: Matthias Mayer (AUT)
  • Combinata: Johannes Strolz (AUT)
  • Gigante: Marco Odermatt (SUI)
  • Slalom: ?

Uno sguardo a ieri...

Il pensiero degli italiani è ancora fisso alla notte precedente, quella del doppio podio in discesa libera con una miracolosa Sofia Goggia d'argento (23 giorni dopo la caduta e l'infortunio) e una cristallina Nadia Delago di bronzo. Inoltre, con Elena Curtoni in top-5 si è trattato del miglior risultato corale di sempre per l'Italia in una gara delle Olimpiadi Invernali. Se tutti i pianeti girano per il verso giusto, si può sognare anche in slalom...
TUTTE LE "DOPPIETTE" ITALIANE NELLO SCI ALPINO ALLE OLIMPIADI

Goggia e Delago sul podio in discesa, il mini-movie dell'impresa

Il programma di mercoledì 16 febbraio

Il programma dei Giochi Olimpici Invernali di mercoledì 16 febbraio. Occhi puntati su 1a e 2a manche dello slalom maschile. In mattinata la staffetta 4x6km femminile del biathlon e le due finali di sprint tecnica classica nello sci di fondo femminile e maschile. Lo short track chiude il programma con 1500m donne e staffetta uomini.
IL PROGRAMMA COMPLETO

Paris discreto, ma non basta per il podio: rivivi la gara

COME SEGUIRE TUTTE LE GARE DELLE OLIMPIADI: ABBONATI A DISCOVERY+ IN OFFERTA SPECIALE

SEGUI IN DIRETTA TUTTE LE EMOZIONI DELLE OLIMPIADI INVERNALI DI PECHINO 2022 SU DISCOVERY+. Offerta incredibile con l'abbonamento annuale a 29,90€ invece di 69,90€. Potrete seguire tutte, ma proprio tutte, le gare dei Giochi di Pechino Livestreaming o rivederli On demand. Inoltre, tutte le emozioni degli altri eventi targati Eurosport a cominciare dalla nuova stagione di ciclismo, il Roland Garros, US Open e molto altro ancora, oltre alla possibilità di accedere anche alla sezione Enterteinment del mondo Discovery.

Sport Explainer: alla scoperta dello sci alpino

Pechino 2022
Goggia alla mamma di Brignone: "Polemica spiacevole e offensiva"
22/02/2022 A 10:40
Pechino 2022
Pechino 2022 : Highlights - Mixed Parallel Team Finals
20/02/2022 A 03:30