Dopo un lungo periodo di allenamento, a quanto pare molto proficuo, sta per concludersi la trasferta del team élite femminile sulle nevi di Ushuaia (Argentina). Manca ancora qualche giorno di lavoro, dato che il rientro a casa sarà previsto solamente nella giornata di venerdì 23 settembre. Le tre azzurre Marta Bassino, Federica Brignone e Sofia Goggia stanno lavorando da oltre un mese in pista, passando da ogni disciplina, dalle più veloci alle tecniche. Nel caso della valdostana, giova ricordare come fosse sbarcata in Argentina con qualche problema fisico che, sentendo le sue parole, appare fortunatamente ormai accantonato.

Brignone ritrova il successo in gigante, riguarda la gara

“La mia gamba sinistra sta molto meglio – assicura Federica Brignone ai microfoni di FISI -. Sono arrivata in Argentina con il dubbio di non sapere se fossi riuscita a completare lo stage, tuttavia il buon lavoro atletico svolto durante l’estate è servito molto e mi ha aiutato a superare l’incertezza”. La vincitrice della Coppa del Mondo generale del 2020 prosegue nel suo racconto: “Fisicamente mi sento a posto, sugli sci sto molto meglio rispetto a qualche tempo fa, mi manca forse un pizzico di quella fiducia che arriva solamente con l’allenamento in pista”. Ultima battuta sul prosieguo della preparazione: “Abbiamo ancora alcune di settimane per rifinire la condizione prima dell’esordio in Coppa del Mondo a Soelden. Le condizioni della neve a Ushuaia sono state ottime, abbiamo avuto numerosi giorni positivi, il meteo è stato favorevole”.
Sci Alpino
Shiffrin: "Farò qualche Super G in più. Discesa? Vediamo"
30/09/2022 ALLE 09:08

Brignone, bronzo da favola: il mini-movie dell'impresa in combinata

Sci Alpino
Vonn: "Io e Goggia come Federer e Nadal? Per amicizia di sicuro"
26/09/2022 ALLE 13:11
Sci Alpino
Svindal: "Ho un cancro ai testicoli, importante farsi visitare subito"
24/09/2022 ALLE 16:07