E’ un inizio scintillante di Coppa del Mondo per l’Italia. Marta Bassino domina la prima manche del gigante di Soelden e solo Federica Brignone riesce a stare parzialmente in scia della compagna di squadra. Una prova ai limiti della perfezione per la piemontese, che ha chiuso con il tempo finale di 1’09”54. Bassino ha fatto la differenza sul muro, mostrando grande leggerezza e rapidità, e poi sul raccordo all’entrata del lungo piano finale, portandosi dietro tanta velocità.

Bassino al comando a Sölden dopo la prima manche

Sölden
La prima volta di Lucas Braathen nel gigante di Sölden
18/10/2020 A 13:07

Una classifica della prima manche che vede una doppietta per l’Italia, visto che al secondo posto c’è Federica Brignone, staccata di 58 centesimi dalla connazionale. La valdostana ha recuperato rispetto a Bassino nell’ultima parte del tracciato e sembra essere la vera rivale della piemontese in vista della seconda manche.

Sul podio attualmente c’è la norvegese Mina Fuerst Holtmann, che ha sfruttato parzialmente la tracciatura del suo allenatore, chiudendo a 92 centesimi dalla vetta. Quarto posto a pari merito per la svizzera Michelle Gisin e per la neozelandese Alice Robinson, vincitrice lo scorso anno, entrambe staccate di 1.18 da Bassino.

Distacchi davvero elevati quelli rifilati dall’azzurra a tutte le rivali. Sesta Lara Gut-Behrami (+1.38), davanti alla connazionale Wendy Holdener (+1.72) e a Sofia Goggia (+1.76). La bergamasca ha sciato male sul muro, ma ha recuperato poi molto sul piano, dove è stata la migliore in assoluto. A completare la Top-10 ci sono l’austriaca Stephanie Brunner (+1.92) e una deludentissima Petra Vlhova, che paga addirittura oltre due secondi (+2.02) dalla vetta della classifica.

andrea.ziglio@oasport.it

Sölden
Braathen vince in rimonta, podio stravolto
18/10/2020 A 12:34
Sölden
Caviezel in testa, De Aliprandini a caccia del podio
18/10/2020 A 09:11