Lo svizzero Gino Caviezel è in testa dopo la prima manche del gigante di Sölden. Una classifica, però, davvero cortissima, visto che i primi dieci sono racchiusi in neanche otto decimi. L’elvetico sorprende e chiude con il miglior tempo (1’08’13) al termine di una prova davvero pulita e senza sbavature prima sul muro e poi anche sul lungo piano finale.

Gino Caviezel a sorpresa davanti nella prima manche

Sölden
La prima volta di Lucas Braathen nel gigante di Sölden
18/10/2020 A 13:07

Come detto una classifica davvero ravvicinata e lotta per il podio apertissima. In seconda posizione c’è lo sloveno Zan Kranjec, staccato di soli sei centesimi, mentre in terza posizione si trova Henrik Kristoffersen, che paga dieci centesimi a Caviezel. Il duello tanto atteso tra il norvegese ed Alexis Pinturault è vivissimo, visto che il francese è quarto con 15 centesimi di ritardo dalla vetta.

Quinto posto per il norvegese Lucas Braathen (+0.24), che precede gli svizzeri Loic Meillard (+0.28) e Marco Odermatt (+0.31). Ottavo l’altro norvegese Leik-Kristian Nestvold Haugen (+0.42), mentre al nono posto c’è un ottimo Luca de Aliprandini, che ha sciato davvero molto bene sul piano, chiudendo alla fine a 57 centesimi dalla vetta della classifica. A completare la Top-10 c’è l’americano Ted Ligety, distanziato di 77 centesimi.

Gli altri azzurri sono lontani in classifica, anche se il distacco non è elevato. Manfred Moelgg rientra in gara dopo il lungo infortunio e chiude a 1.46. Più attardati Giovanni Borsotti (+1.71) e Roberto Nani (+1.89).

andrea.ziglio@oasport.it

Sölden
Braathen vince in rimonta, podio stravolto
18/10/2020 A 12:34
Sölden
Gino Caviezel a sorpresa davanti nella prima manche
18/10/2020 A 08:41