Dominik Paris ha conquistato un buon settimo posto nel Super G di Wengen, prova valida per la Coppa del Mondo 2021-2022 di sci alpino. L'azzurro, sceso col pettorale numero 6, si è distinto sulla complessa pista Lauberhorn, uno dei tracciati più iconici del Circo Bianco. L'altoatesino ha chiuso a 98 centesimi dallo svizzero Marco Odermatt (vincitore di fronte al proprio pubblico) e a quattro decimi dal terzo gradino del podio, su cui è salito l'austriaco Matthias Mayer. Il nostro portacolori ha ben interpretato il tracciato e si può lanciare con grande ottimismo verso le due discese libere sulle nevi svizzere, in programma tra venerdì e sabato. Dominik Paris non ha mai vinto in uno dei grandi templi dello sci alpino e proverà a stupire, anche perché è leader della classifica di specialitàed è in piena lotta per la conquista della Sfera di Cristallo di discesa libera.

Paris il migliore degli italiani in SuperG: rivivi la sua prova

Dominik Paris, in questa stagione trionfatore a Bormio con assoluta personalità, ha analizzato la sua prestazione odierna ai microfoni della Rai: "Quando scende Kriechmayr prima di te e sei davanti vuol dire qualcosa di buono, non mi aspettavo una gara così. Devo cercare di migliorarmi in Super G, non basta questo: il distacco non mi rende contento". L'azzurro si è proiettato verso i prossimi due giorni di gara: "Le discese? Darò tutto in gara, si può solo perdere. Cercherò di restare davanti a tutti".
Wengen
Vinatzer, altra uscita maledetta: incrocia gli sci e ne perde uno
16/01/2022 A 14:08

Feuz rischia tantissimo a 130 km/h: rimane in piedi con un guizzo

Convincente anche il risultato di Christof Innerhofer. L’altoatesino si è piazzato immediatamente alle spalle del connazionale Dominik Paris, con un solo centesimo di ritardo dall’altro azzurro. La prestazione odierna rappresenta un’ottima iniezione di fiducia per il nostro portacolori, anche in vista delle Olimpiadi Invernali di Pechino 2022, ormai distanti soltanto tre settimane.
Innerhofer ha analizzato la sua prestazione ai microfoni della Rai: “Ho avuto buone sensazioni, ho sciato bene. Ho fatto un piccolo errore e sono arrivato lungo, ho perso velocità ma ho fatto una buona prova. Finalmente sono riuscito a mettere insieme i pezzi, sono riuscito a sciare come sono capace, mi sono divertito. Il feeling è quello giusto, sto cercando le pendenze ed è più facile che arrivi il risultato”. In seguito, attraverso i canali della Fisi: “Forse avrei potuto fare leggermente meglio, però è uno step nella direzione giusta e conferma che sono partito bene nel nuovo anno, come si era già visto in prova

Innerhofer e il casco di Valentino: "Persona speciale, mi dà carica"

.
Wengen
Razzoli è terzo: il suo podio a Wengen
16/01/2022 A 14:06
Wengen
Razzoli è di nuovo Razzo: terzo a Wengen
16/01/2022 A 13:55