La notizia arriva da fonte sicura quando in Italia il sole di marzo si avvia al crepuscolo. Il weekend di Aare è stato cancellato e questo significa una cosa sola: Federica Brignone ha vinto la Coppa del Mondo di sci alpino 2019/20. Un trionfo storico, perchè nessuna donna italiana era mai riuscita nell'impresa nelle 53 stagioni precedenti. Il successo più memorabile, arrivato nell'annata più amara. Perchè insieme a un'impresa da tramandare, ci porteremo dietro vicende di cui avremmo fatto volentieri a meno.

Brignone è uno spettacolo! Trionfo in Super G a Sochi davanti a Goggia

Stagione da fuoriclasse

Sci Alpino
Cancellate le gare di Are: Federica Brignone vince la Coppa del mondo generale
11/03/2020 A 17:32
Partiamo fissando un assunto che non può essere offuscato da nessun fattore esterno: la stagione di Federica è stata eccezionale, da fuoriclasse, forse irripetibile. Alla soglia dei 30 anni, la valdostana ha raggiunto l'apice del suo stato psicofisico, trovando una continuità che solo le migliori possiedono. Una qualità che le ha permesso di viaggiare col piede pigiato sull'acceleratore fin le prime gare, limitando al minimo i passaggi a vuoto. E in questo senso, i freddi numeri lo confermano: 25 gare disputate e 20 top ten, compresi 11 podi. Per 1378 punti totali, più in alto del record di Alberto Tomba. E chissà dove sarebbe arrivata a calendario completo. Una macchina in grado di mettere in bacheca anche due coppe di specialità, combinata e gigante, finendo sul podio anche delle classifiche di discesa, Super G e parallelo.
https://i.eurosport.com/2020/03/11/2793228.png

Testa e gambe

Fiducia e consapevolezza dei propri mezzi sono le doti che spesso le hanno permesso di tracciare linee proibitive per tutte le altre e di gestire i rischi con estrema lucidità. Uno status da leader che l'ha portata a limitare i danni anche nelle giornate meno brillanti. Ad esempio nel Super G di Garmisch, come ammesso quel giorno dalla stessa Federica.
Oggi non sono riuscita a tirare fuori il mio massimo, non mi sono sentita bene sui miei sci. Non ho avuto abbastanza confidenza. Però se non vado bene e arrivo quinta non è poi così male... [Federica Brignone, 9 febbraio 2020]

Gli italiani vincitori della generale di sci alpino

Gustav THOENI1970/71
Gustav THOENI1971/72
Gustav THOENI1972/73
Piero GROS1973/74
Gustav THOENI1974/75
Alberto TOMBA1994/95
Federica BRIGNONE2019/20

Successi memorabili

Ma Brignone si è superata anche in termini di successi. Cinque e in tre discipline diverse. Il primo nel gigante di Courchevel, su nevi mai davvero amate in passato. Il secondo nella combinata di Altenmarkt, sfruttando al meglio le sue doti da polivalente. Il terzo nel gigante del Sestriere, dove mamma Ninna Quario aveva vinto 37 anni prima. Il quarto nel Super G di Sochi, in un duello al cardiopalma con Sofia Goggia. Il quinto in combinata a Crans Montana, perchè se non vince lì perdiamo ogni certezza. Cinque perle per bussare al gotha dello sci azzurro femminile: appaiata Isolde Kostner a quota 15 successi in Coppa del Mondo e con il record di Deborah Compagnoni a un passo. Due mostri sacri che adesso Brignone può guardare negli occhi senza peccare di irriverenza.

Federica Brignone festeggia a Crans Montana

Credit Foto Getty Images

La situazione Shiffrin

L'azzurra succede a Mikaela Shiffrin nell'albo d'oro dei più grandi ed è proprio sulla statunitense che deve soffermarsi parte del discorso. La tragedia famigliare che ha colpito la 24enne di Vail ha privato il Circo Bianco della sua migliore interprete, se non già la più grande di sempre. Che, a onor del vero, stava dominando anche questa stagione dopo aver messo in saccoccia le ultime tre Sfere di Cristallo. La sua ultima gara è stata il Super G (vinto) di Bansko, poi l'assenza programmata a Sochi prima del ritorno negli Stati Uniti a causa del lutto. Al momento dell'ultima gara disputata, Shiffrin veleggiava ovviamente con gli stessi punti attuali (1225), 370 più di Brignone e 395 più di Vlhova. Con i se non si vincono trofei e medaglie, ma la strada per il poker di Mikaela sembrava spianata, in tutta onestà. Naturalmente Brignone non ha colpa alcuna in questa situazione ed è stata eccezionale nel crearsi la chance per il risultato ottenuto grazie alle doti di cui sopra.

Mikaela Shiffrin

Credit Foto Getty Images

La mia vittoria arriva in un momento molto delicato per tanti motivi sportivi e non sportivi. La coppa non mi è stata consegnata e non so nemmeno quando avverrà la cerimonia. Tuttavia sono particolarmente emozionata, si è avverato il sogno di una vita e non nascondo che ho pianto di felicità. Averla vinta in questo modo non è ciò che desideravo, ma sono stata nelle prime posizioni quasi ad ogni gara e per l'intera stagione, penso di essermela meritata [Federica Brignone]

Cancellazioni e finale amaro

Federica trionfa, ma lo fa con un retrogusto decisamente amaro e sentimenti contrastanti. Perchè il finale di Coppa del Mondo non poteva essere peggiore di come è stato. L'ultima gara disputata è stata il Super G di La Thuile, il 29 febbraio. L'annullamento della combinata nella località aostana a causa di un'intensa nevicata ha fatto il paio con l'annullamento della tappa di Ofterschwang, stavolta per assenza di neve. Poi, impietoso, è arrivato il coronavirus. Che prima ha portato alla cancellazione delle finali di Cortina e infine ha colpito anche Aare. Aggiungeteci la combinata soppressa in Val d'Isere a dicembre: su un totale di 41 gare in programma a inizio stagione, se ne sono disputate solo 30. Cancellato di fatto lo sprint decisivo per quasi tutte le coppe, con il tanto atteso ritorno di Shiffrin già confermato. Ed è un gran peccato. Dispiace perchè un agonista come Federica avrebbe voluto giocarsi un successo così prestigioso sul campo, fino all'ultima porta. Dispiace perchè festeggiare in un contesto così non è la stessa cosa. Ma la Coppa del Mondo resta e per Brignone sarà sempre un orgoglio.

Tutte le vittorie di Federica Brignone

Federica Brignone vince la combinata e balza in testa alla Coppa del Mondo

Brignone è uno spettacolo! Trionfo in Super G a Sochi davanti a Goggia

Splendida Brignone a Sestriere! Il successo dell'azzurra 37 anni dopo la mamma Maria Rosa Quario

Brignone strepitosa: vince la combinata di Altenmarkt

Favola Brignone (1): il primo successo di Federica in stagione, il Gigante di Courchevel

Coppa del Mondo
Flavio Roda: "Chiudere gli impianti non è la soluzione"
29/11/2020 A 09:46
Coppa del Mondo
Pinturault, che sfida col Kristoffersen: il parallelo è del francese
27/11/2020 A 18:33