Nel quadriennio olimpico, Federico Pellegrino ha vinto tutto quello che c’era da vincere: una Coppa del Mondo di specialità e l'oro mondiale nella sprint. Per completare il suo grand slam manca solo l’oro olimpico e l'ostacolo più grande si chiama Johannes Hosfjot Klaebo: il fenomeno norvegese dominatore delle gare sprint... E non solo. A inizio stagione, Federico Pellegrino ha parlato chiaro:
Per fortuna che ho vinto qualcosa finora, perché da ora in avanti vincere sarà quasi impossibile.
Dopo questa dichiarazione, però, Pellegrino ha battuto due volte, entrambe a Dresda, Johannes Klaebo: sia nella sprint a tecnica libera che nella sprint a squadre, in coppia con Noeckler. Due successi che hanno dato grande fiducia all’atleta azzurro, poi sconfitto da Klaebo nella sprint libera di Seefeld. A tecnica classica invece, c’è solo un precedente in stagione ed è quello che ha aperto la coppa del Mondo a Ruka, con Klaebo primo (per distacco) e Pellegrino quinto ma ancora lontano dalla migliore condizione.
PyeongChang
Pellegrino: "Voglio almeno una medaglia. I russi? Me le fanno girare..."
05/02/2018 A 13:47
Pellegrino, nonostante lo sfavore dei pronostici, non parte battuto contro Klaebo che, a dire il vero, non è l’unico perché sono tanti gli specialisti della tecnica classica e delle sprint che possono vincere a Pyeongchang. La rivincita fra i due potrebbe esserci qualche giorno dopo nella sprint a squadre e qui le forze in campo potrebbero un po’ cambiare per tanti motivi: intanto si gareggia a skating e ciò favorisce Pellegrino, poi si tratta della penultima gara di fondo alle Olimpiadi. Tre giorni dopo, Klaebo affronterà da favorito una 50 km a tecnica classica destinata a elevare l'eroe dei Giochi: ricordate Di Centa a Torino 2006?
PyeongChang
Pellegrino: "Voglio una medaglia nella team sprint, nelle altre gare il favorito è Klaebo"
31/01/2018 A 13:59
PyeongChang
Le speranze di medaglia dell’Italia con Pellegrino: due possibilità di podio
30/01/2018 A 10:00