Niente ferma Therese Johaug, nemmeno una caduta a inizio gara. La norvegese porta a casa un altro titolo mondiale, l’undicesimo complessivo della sua carriera, vincendo la skiathlon di Oberstdorf con netto margine. Ancora troppo grande la differenza tra la trentaduenne nata a Os e il resto delle concorrenti, tra le quali sono state le svedesi a opporre la maggiore resistenza.
Ed è proprio una svedese, Frida Karlsson, che finisce a contatto con Johaug nei chilometri iniziali: per entrambe caduta inevitabile. Provano ad approfittarne Ebba Andersson e la russa Tatiana Sorina, ma i loro sogni non durano che pochi chilometri, giusto il tempo di permettere alla campionessa in carica di riprenderle, mentre Karlsson decide di andare con il proprio ritmo.
Il terzetto diventa duo quando Sorina perde contatto con Johaug e Andersson, ed è proprio quest’ultima che regge finché può, poi deve lasciare spazio alla pluricampionessa iridata norvegese, che non si volta sostanzialmente mai indietro dall’esatto momento in cui comincia la frazione a tecnica libera. Il tempo finale, senza più altri ostacoli davanti, è di 38’35″5.
Sci di Fondo
Battaglia di bastoncini tra le due fondiste durante lo sprint
22/03/2021 A 10:51
Dietro la battaglia si fa incandescente, con Karlsson che stacca Sorina, non più in grado di reggere il ritmo, e va a prendere Andersson, mentre da dietro risale Teresa Stadlober: l’austriaca si prende il quarto posto e non lo molla (quasi) più, se non per una gran rimonta dell’altra svedese Charlotte Kalla. I due sprint per l’argento e per il posto ai piedi del podio vanno rispettivamente a Karlsson (a 30″ da Johaug e con due decimi su Andersson) e a Stadlober (+1’11″4, 7 decimi in meno rispetto a Kalla).
Completano il novero delle prime dieci la norvegese Helene Marie Fossesholm a 1’15″6, la francese Delphine Claudel a 1’22″7, la russa senza bandiera Tatiana Sorina a 1’23″3, la norvegese Heidi Weng a 1’25″5 e l’altra russa senza bandiera Yana Kirpichenko a 1’30”.
Delle italiane, la migliore è Anna Comarella, 21a a 3’08″5, poi Caterina Ganz 24a a 3’16″1, Francesca Franchi 27a a 3’42″6 e infine Martina Di Centa 35a a 4’55″9.

Johaug cade per colpa di Karlsson, ma vince lo stesso

Engadin
Krueger si prende la 50 km finale, podio Holund e Burman
14/03/2021 A 12:08
Engadin
Weng, affondo vincente nella 30 km: podio Andersson e Stupak
14/03/2021 A 09:56