Johannes Hoesflot Klaebo poteva entrare nella leggenda con quattro ori in un’edizione iridata, ma il sogno sfuma per squalifica Sarebbe andato al fianco di Petter Northug, con la vittoria nella 50 km a tecnica classica con partenza di massa che chiude i Mondiali di Oberstdorf, al termine di una volata quasi selvaggia dove il connazionale Emil Iversen e il russo (senza bandiera, in quest’occasione) Alexander Bolshunov si devono arrendere. Proprio l’ultimo sprint è oggetto a lungo di una revisione da parte della giuria, date le molte cose accadute. E dopo il ricorso della Russia portano alla squalifica del norvegese.
Tutto lo sport di Eurosport LIVE, Ondemand e senza pubblicità per un anno intero a metà prezzo!
Nella prima ora di gara, a parte un “sondaggio” di Krueger che guadagna senza forzare qualche secondo poco dopo i 40 minuti di gara, non succede praticamente niente, con il gruppo che scia compatto a ritmo non esattamente sostenuto.
Sci di Fondo
Pellegrino: "Spesso la fatica è vista in maniera negativa, ma è l'opposto"
08/10/2021 A 15:21
Il primo a muoversi è Bolshunov, che inizia a scremare il gruppo, riducendolo a una trentina di unità intorno al 25° chilometro. Dopo il 30° il russo ritorna in testa, e inizia anche il gioco del cambio degli sci, con il gruppo di testa che si alterna in due ordini di scelte, al km 31.3 e al 37.5. Come prevedibile, la gara si accende dopo il 40°, con Klaebo, Burman, Niskanen, Iversen, Bolshunov, Holund che vanno a formare il gruppo in grado di giocarsi le medaglie. Un loro rallentamento consente a Musgrave e Krueger di tornare sotto. L’ulteriore battaglia procede dai 3 km all’arrivo in poi, con i norvegesi e Bolshunov che salutano la compagnia. Il russo cerca di staccare tutti, ma è costretto a portarsi dietro Klaebo e Iversen.
Ed è in volata che accade di tutto: il vincitore della Coppa del Mondo entra nel rettilineo davanti, sia lui che Klaebo prendono la linea esterna, ma su una pattinata è il russo a finire a contatto col norvegese, per poi rompersi il bastone tra le gambe e dire addio anche all’argento, conquistato da Iversen. Klaebo, dopo aver firmato l’impresa, si porta vicino a Bolshunov per dargli conforto: la miglior immagine su cui potevano finire i Mondiali. Tuttavia il russo fa poi ricorso per il cambio di corsia del norvegese e il ricorso viene accolto, così la classifica cambia: oro a Iversen, argento a Bolshunov, bronzo a Krueger.

Klaebo vince ma viene squalificato, rabbia di Bolshunov

Sci di Fondo
Battaglia di bastoncini tra le due fondiste durante lo sprint
22/03/2021 A 10:51
Engadin
Krueger si prende la 50 km finale, podio Holund e Burman
14/03/2021 A 12:08