La 15 km maschile in tecnica classica con partenze ad intervalli disputata a Lenzerheide, in Svizzera, valida per il Tour de Ski (e per la Coppa del Mondo) di sci di fondo, registra la vittoria del finlandese Iivo Niskanen, primo in 34’51″7, che batte il russo Alexander Bolshunov, secondo a 19″3. Completa il podio il norvegese Paal Golberg, terzo a 25″2, che precede il connazionale Johannes Hoesflot Klaebo, quarto a 34″3.

Iivo Niskanen come la sorella, sua la 15 km maschile

Ottimo il bilancio in casa azzurra: sesta piazza per Francesco De Fabiani a 54″1, mentre è 13° Federico Pellegrino a 1’25″8, infine va a punti anche Giandomenico Salvadori, 24° a 1’47″3. Fuori dai 30 invece Maicol Rastelli, 32° a 2’07″0, Paolo Ventura, 50° a 2’37″9, Davide Graz, 68° a 3’34″1, Martin Coradazzi, 75° a 4’01″8, ed Alessandro Ciocchetti, 86° a 4’48″5. Si era ritirato ieri dopo la sprint tl Michael Hellweger.
Tour de Ski
Roethe domina la salita del Cermis, ma il Tour è di Klaebo
04/01/2022 A 16:52

De Fabiani ritrova il sorriso: 6° a Lenzerheide

In classifica generale nel Tour de Ski guida sempre il norvegese Johannes Hoesflot Klaebo, il quale comanda in 37’02″6 davanti al connazionale Paal Golberg, secondo a 15″2, mentre è terzo proprio il finlandese Iivo Niskanen, staccato di 37″5. Risale in quarta posizione il russo Alexander Bolshunov, ora a 44″0 da Klaebo, mentre è quinto il norvegese Erik Valnes a 46″7. Oltre il minuto tutti gli altri contendenti.
In casa Italia è ottavo Federico Pellegrino a 1’14″0, proprio davanti a Francesco De Fabiani, nono a 1’31″2, poi Giandomenico Salvadori, 24° a 2’28″5, Maicol Rastelli, 30° a 2’42″9, Paolo Ventura, 55° a 3’26″3, Davide Graz, 65° a 4’02″4, Martin Coradazzi, 76° a 4’46″1, ed Alessandro Ciocchetti, 86° a 5’28″1. Ritirato, come detto, Michael Hellweger, sono 89 gli atleti giunti entro il tempo massimo ed ancora in gara.

Colpaccio di Kerttu Niskanen, torna a vincere al Tour de Ski

Terza vittoria in carriera in un qualsiasi evento legato alla Coppa del Mondo per Kerttu Niskanen. La finlandese classe ’88 si porta a casa per la seconda volta, dopo il successo del 1° gennaio 2014, la 10 km a tecnica classica di Lenzerheide. Se in quell’occasione si trattava di mass start, in questa si parla di partenza a intervalli: un successo, il suo, che giunge in 27’04” e la porta direttamente al comando del Tour de Ski con 29 secondi di vantaggio su Jessie Diggins (prova incolore per l’americana, a 1’07″9 dalla vincitrice, sedicesima).
Alle spalle dell’assoluta dominatrice degli ultimi due chilometri c’è la svedese Ebba Andersson, che al pari della connazionale Frida Karlsson cala di molto nella seconda parte nella gara. La differenza è che Andersson, fino all’ottavo km citato, resta davanti e poi chiude a 18″2 dalla vincitrice, mentre Karlsson perde quota già dopo metà gara, finendo quinta a 44″6. In mezzo la russa Natalia Nepryaeva, terza sia in questa sede (+30″5) che nella classifica generale (+35″), e la finlandese Krista Parmakoski (+34″).
A completare la top ten l’austriaca Teresa Stadlober (+45″8), le russe Yulia Stupak (+48″1) e Tatiana Sorina (+48″3), la terza finlandese Johanna Matintalo (+55″) e la norvegese Anne Kjersti Kalvaa (+55″7).
Per quel che riguarda il capitolo italiane, è presto detto il fatto che nessuna finisca nelle 30. La migliore è Caterina Ganz, 32a (+1’41″2), poi 37a Anna Comarella (+1’50″3), 45a Lucia Scardoni (+2’01″2), 53a Martina Di Centa (+2’22″2), 58a Cristina Pittin (+2’33″2), 69a Greta Laurent (+3’22″5).
Tour de Ski
Weng conquista il Cermis, a Neprayeva il Tour de Ski
04/01/2022 A 12:23
Tour de Ski
Klaebo padrone anche nella 15 km! Rivivi il suo arrivo
03/01/2022 A 16:03