Pietro Sighel se li ricorderà senza se e senza ma questi Europei 2021 di short track a Danzica (Polonia). Come si era detto ieri, buon sangue non mente riferendoci alla parentela stretta con Roberto (papà di Pietro e vincitore di cinque medaglie mondiali nello speed skating negli anni ’90), perché il 21enne trentino dopo aver stupito tutti nei 500 metri con il secondo posto continentale ha alzato ulteriormente l’asticella conquistando un altro argento ancor più prestigioso, vale a dire nell’overall (la classifica che tiene conto di tutti riscontri nelle specialità sull’anello di ghiaccio polacco).
Ebbene, l’azzurro è riuscito a spingersi a tanto grazie alla prova nei 3000 metri, la Superfinal, che ha visto protagonisti tutti gli atleti più forti di questa rassegna. Sighel si è imposto in maniera imprevedibile con il tempo di 4:56.498 davanti all’olandese Itzhak de Laat (4:56.890) e all’ungherese John-Henry Krueger (4:57.226). Quinto posto per il russo Semen Elistratov (5:22.451) e penalità per il forte olandese Sjinkie Knegt. Alla fine della fiera, quindi, l’italiano ha ottenuto nel computo complessivo 55 punti, preceduto solamente da Elistratov (71) e davanti all’orange de Laat (55) con gli stessi punti, ma alle spalle per il piazzamento migliore nella Superfinal. Per quanto riguarda il resto della truppa italiana, sono da registrare il 15° posto di Andrea Cassinelli e il 17° di Yuri Confortola.
Short Track
Fontana, longevità d'oro: a Pechino può stupire ancora
08/03/2021 A 20:49

Arianna Fontana: "A 30 anni sono più in forma che mai!"

Short Track
Italia è poker di bronzi! Anche la staffetta maschile a medaglia
07/03/2021 A 17:33
Short Track
Italia, staffetta femminile di bronzo ai Mondiali
07/03/2021 A 17:11