Come da tradizione l’unico match che inizia e si conclude nella prima giornata del Mondiale è quello del campione in carica, quindi nella mattinata di sabato è stato Ronnie O’Sullivan ad aprire il torneo con la prima sessione del match di primo turno che lo vedeva opposto a Mark Joyce. Quest’ultimo è uno dei due esordienti al Crucible in questa edizione, un risultato finalmente ottenuto dopo ben 17 tentativi consecutivi non andati a buon fine. Ma, purtroppo per lui, la sua permanenza nel torneo più importante dello snooker è durata solo un giorno, battuto nell’incontro di primo turno per 10-4 dal campione in carica. Negli altri match iniziati ci sono state ottime prestazioni per Robertson e Gilbert, nettamente avanti rispettivamente su Liang e Wakelin, mentre c’è stato grande equilibrio in Yan-Gould e Maguire-Jones.

PRIMA SESSIONE

Il torneo è iniziato alle 11 italiane con la prima sessione. Dopo una stagione giocata tutta a porte chiuse è stato bello ritrovare il pubblico in sala, che come annunciato è presente nella misura del 33% della capienza in questo primo turno, un dato che crescerà progressivamente fino al 100% per i due giorni della finale. Sul tavolo numero 1 Ronnie O’Sullivan affrontava Mark Joyce nella prima sessione da 9 frame del match che si sarebbe concluso in serata. O’Sullivan non è apparso brillante, tutt’altro, ma Joyce ha sbagliato tantissimo e quindi non è riuscito ad approfittare della ormai abituale partenza col freno a mano tirato del Rocket dello snooker. Un primo frame da 33 minuti vinto da O’Sullivan con una serie migliore da 28 ha fatto capire quale sarebbe stato l’andazzo di una sessione che si è conclusa sul 6-3 per il campione in carica. C’è stato qualche lampo di O’Sullivan con alcune giocate di grande qualità ma lo spettacolo ha latitato, o comunque è stato rimandato alla sessione serale. Sull’altro tavolo è iniziato il match tra Yan Bingtao, ventunenne cinese che quest’anno ha vinto il Masters, e l’inglese Martin Gould. Yan ha iniziato meglio portandosi sul 2-0 ma poi c’è stata la bella reazione di Gould, che ha vinto tre frame di fila senza però trovare grande continuità nel gioco di serie in un match caratterizzato da frame di durata media abbastanza lunga. Il livello di gioco è salito nei successivi due frame, il primo vinto da Yan con una serie da 73 mentre nel settimo Gould ha chiuso con un break da 109, il primo centone di questa edizione del Crucible. Nell’ottavo frame c’è stata una grande battaglia durata quasi 37 minuti che è stata vinta da Yan, il quale si è quindi portato sul 4-4 quando teoricamente mancava un frame al termine della sessione. Ma a quel punto incombevano i match del pomeriggio quindi il nono frame non è stato disputato e i due riprenderanno domenica pomeriggio con un massimo di 11 frame da giocare invece dei tradizionali 10.
Mondiali
Mark Selby alza la coppa di campione del mondo di snooker
03/05/2021 A 21:39

O'Sullivan chiude il match con un centone

SECONDA SESSIONE

Al pomeriggio c’è stato l’esordio dell’australiano Neil Robertson, che dopo un’ottima prima parte di stagione ha staccato la spina per un po’ ma è tornato ad esprimere un eccellente snooker nel Tour Championship, l’ultimo torneo prima del Mondiale vinto in maniera trionfale. Il suo avversario era il cinese Liang Wenbo, già battuto 10-5 al Crucible lo scorso anno sempre al primo turno. Robertson ha iniziato alla grande ed è andato alla pausa avanti 3-1 realizzando anche un centone, con Liang che è stato bravo a vincere un frame approfittando di uno dei rarissimi errori dell’australiano. Al rientro c’è stata un’altra serie di qualità del numero 3 del mondo, poi Liang ha dimostrato la sua classe vincendo il sesto frame con un break da 78. A quel punto Robertson sembrava avere un piccolo calo ma in conclusione di settimo frame c’è stato l’episodio chiave, con Liang che ha mancato vistosamente la blu della serie finale finendo anche in buca con la bianca e dando la possibilità all’australiano di portarsi sul 5-2. Robertson ha poi vinto anche il frame successivo ma nell’ultimo c’è stato uno splendido centone di Liang, il quale sotto di 3 può pensare di dare battaglia nella sessione conclusiva di domenica sera, anche se con questo Robertson non sarà facile. Sull’altro tavolo c’è stata la prima sessione di un match strano, con lo scozzese Stephen Maguire che si è portato sul 3-0 sul redivivo Jamie Jones, il quale poi ha vinto 5 frame di fila in un incontro caratterizzato dall’assenza di serie di qualità, visto che a livello di mezzi centoni c’è stato solo uno striminzito 51 di Maguire. Lo scozzese ha poi vinto il nono frame quindi domenica si ripartirà dal 5-4 in favore di Jones.

Wen Liang trova il centone contro Robertson

SESSIONE SERALE

Nel match tra Ronnie O’Sullivan e Mark Joyce è stato quest’ultimo ad aggiudicarsi il primo frame della sessione conclusiva, portandosi sul 6-4 grazie ad una serie da 55. Ma si può dire che la sua prima esperienza al Crucible si sia conclusa lì, visto che O’Sullivan si è aggiudicato i successivi quattro frame per vincere il match, giocando finalmente uno snooker degno del suo blasone. Il campione in carica ha iniziato con un mezzo centone e poi ha piazzato tre serie una più bella dell’altra da 124, 137 e 112. Si tratta dell’ottava volta nella storia del Crucible che un giocatore realizza tre centoni consecutivi, un record detenuto da 5 giocatori tra cui lo stesso O’Sullivan, che già ci era riuscito nel match di primo turno del 2000 poi perso contro David Gray. Stavolta, invece, oltre al record eguagliato è arrivato anche il passaggio al secondo turno dove Ronnie affronterà il vincente di McGill-Walden a partire da giovedì pomeriggio. Sull’altro tavolo è iniziato l’altro derby inglese tra David Gilbert e Chris Wakelin, con Gilbert che era da considerare il favorito nonostante fosse reduce da un bruttissimo periodo nel quale è stato condizionato oltremodo da lockdown e quarantene varie. Ma da qualche mese il simpatico giocatore di Tamworth si è affidato alle cure di uno psicologo e nelle ultime interviste ha dichiarato di sentirsi rinato, cosa che si è vista in questa prima giornata nella quale ha giocato un eccellente snooker. Per lui sono arrivati tre centoni e altre tre serie di qualità, per chiudere la sessione con un 7-2 che lascia ben poche speranze a Wakelin.

O'Sullivan, splendida rossa in buca contro Joyce

SECONDA GIORNATA

Domenica mattina si concluderà il match tra Yan Bingtao e Martin Gould, fermati sul 4-4 con quindi 11 frame potenzialmente da giocare, ed inizierà la sfida tra Anthony McGill e Ricky Walden. Nel pomeriggio ci sarà la conclusione di Gilbert-Wakelin, con Gilbert a tre frame dal successo, ed inizierà il match tra John Higgins e Tian Pengfei. In serata due match che andranno a concludersi, con Robertson-Liang che riparte dal 6-3 in favore dell’australiano e Maguire-Jones che promette di andare per lunghe visto l’andamento della prima sessione, chiusa sul 5-4 in favore di Jones.

SU EUROSPORT

L’appuntamento è come sempre per le 11, le 15,30 e le 20 ora italiana. In TV le prime due sessioni saranno su Eurosport 2 mentre quella serale sarà su Eurosport 1. I tre match televisivi saranno Yan-Gould, Higgins-Tian e Robertson-Liang, con possibilità di vedere anche il match dell’altro tavolo al termine delle rispettive sessioni. Tutto il programma della giornata sarà Live sull’app di Eurosport dove si potrà seguire, con il commento inglese, anche il match non trasmesso in TV.

"La bianca va cambiata!" Episodio curioso in O'Sullivan-Joyce

Mondiali
Selby campione del mondo per la quarta volta
03/05/2021 A 21:37
Mondiali
Ancora un centone per Selby al frame 30, ma non è finita
03/05/2021 A 21:21