Neil Robertson conferma il suo ottimo stato di forma battendo nettamente Liang Wenbo e avanzando al secondo turno di un Mondiale nel quale è uno dei grandi favoriti. Confermano il pronostico anche Yan Bingtao e David Gilbert mentre la prima sorpresa è l’eliminazione di Stephen Maguire, battuto da Jamie Jones.

Prima sessione

Yan Bingtao e Martin Gould riprendevano dal 4-4 dopo che la prima sessione, nonostante un gioco di buona qualità, era stata interrotta in anticipo vista la durata media dei frame abbastanza alta. Su quella falsariga è iniziata anche la sessione conclusiva visto che il primo frame, vinto da Yan, è durato quasi 29 minuti. Da lì in poi però il gioco si è snellito e abbiamo assistito a un match divertente ed appassionante, con tanti colpi di scena. Dopo che Gould aveva vinto il decimo frame per il 5-5 è salito in cattedra il giovane cinese, che ha realizzato una splendida ripulitura totale da 130 a cui ha dato seguito con un altro centone. A dimostrazione della sua grande maturità a dispetto dell’età, il vincitore del Masters si è poi aggiudicato anche il frame successivo con uno steal clinico dopo che Gould era andato sul 50-0. E per l’inglese è andata anche peggio nel quattordicesimo frame, nel quale si è portato sul 69-0 ma ha sbagliato un’insidiosa imbucata al centro lasciando 67 punti sul tavolo. Yan è stato bravissimo a prendere le prime quattro mani di rossa-nera e a calare lo snooker dietro alla rosa, con cui ha forzato il fallo di Gould che gli serviva per recuperare i punti mancanti. Poi il giovane cinese è stato anche fortunato con un fluke sull’ultima rossa che gli ha dato la possibilità di andare a chiudere il frame e portarsi a uno dal match. Gould ha vinto il frame successivo ma Yan ha chiuso nel sedicesimo per il 10-6 che lo promuove con autorità al secondo turno, dove affronterà il vincente di Murphy-Davis. Sull’altro tavolo è iniziato il match tra lo scozzese Anthony McGill, protagonista lo scorso anno dell’incredibile semifinale con Kyren Wilson, e l’inglese Ricky Walden, il quale ha superato i grossi problemi alla schiena ed è tornato ad esprimere quel gioco di qualità che lo aveva portato in semifinale nel 2013. I due hanno dato vita ad una sessione combattuta e di bella qualità, con McGill che è andato sul 2-0 ma ha poi subito il ritorno di Walden, il quale ha infilato due centoni consecutivi e poi ha vinto un altro frame per andare avanti 3-2. Lo scozzese ha poi ribaltato ancora il punteggio con un centone ed una serie da 88, quindi Walden ha vinto l’ottavo frame per il 4-4. Il nono è stato il frame più lungo e combattuto della sessione, una battaglia da 41 minuti vinta da McGill per il vantaggio minimo in un match che si annuncia combattutissimo nella sessione conclusiva di lunedì sera.
Mondiali
O'Sullivan batte Joyce e prosegue la difesa del titolo
18/04/2021 A 07:25

I Mondiali di snooker ricordano il Principe Filippo

Seconda sessione

C’era grande attesa per l’esordio nel torneo di John Higgins, considerato uno dei favoriti di seconda fascia di questo mondiale dopo una seconda parte di stagione nella quale ha giocato mediamente molto bene ed a tratti in maniera superba. Ma nella prima sessione del match contro il cinese Tian Pengfei abbiamo ritrovato l’Higgins impreciso ed insicuro dei mesi precedenti, cosa che ha consentito a Tian di andare avanti 4-1 in un incontro caratterizzato da gioco poco fluido e frame molto lunghi. Dopo aver perso il quinto frame per un incredibile errore sulla blu della serie finale, il campione scozzese è riuscito a piazzare una serie da 71 per aggiudicarsi il sesto frame e poi ha vinto in qualche modo quello successivo, durato quasi 46 minuti, salvando così la sessione. Con frame della durata media di 27 minuti e mezzo, il match è infatti stato interrotto sul 4-3 in favore di Tian visto che incombeva la sessione serale. Lunedì pomeriggio i due giocheranno quindi una sessione conclusiva potenzialmente da 12 frame e se i tempi di gioco rimarranno gli stessi potrebbe esserci un inusuale, ma non inedito, match di primo turno su tre sessioni, con eventuale conclusione in serata sul primo tavolo che si libera. In contemporanea si è disputata la sessione conclusiva del match tra David Gilbert e Chris Wakelin, che riprendeva dal 7-2 in favore di Gilbert, il quale ha giocato un eccellente snooker nella prima sessione di sabato. In quella conclusiva il numero 15 del mondo ha espresso meno qualità ma ha comunque vinto tre dei cinque frame giocati contro l’amico e compagno di allenamenti Wakelin per il 10-4 che lo promuove al secondo turno, dove affronterà il vincente di Trump-Highfield.

Sessione serale

In serata ci si aspettava che Neil Robertson, uno dei grandi favoriti del torneo, completasse l’ottimo lavoro fatto nella prima sessione contro Liang Wenbo e in effetti la cosa è successa. Pronti, via e l’australiano ha piazzato un centone per portarsi sul 7 a 3 aumentando poi il vantaggio nel successivo, decisamente più combattuto. Quindi ha realizzato un altro centone, il terzo del match, ed ha approfittato di diversi errori di Liang nel tredicesimo frame per chiudere sul 10-3 senza neanche arrivare alla pausa di metà sessione. Davvero una bella prestazione per il campione australiano, che ora avrà qualche giorno per prepararsi al difficile match di secondo turno che lo vedrà opposto al vincente di Lisowski-Carter. Le aspettative per l’altro incontro serale erano invece di una battaglia che poteva anche andare per lunghe ma in questo caso le cose sono andate diversamente perché Jamie Jones, che aveva chiuso avanti 5-4 la prima sessione con Stephen Maguire, ha fatto un assolo aggiudicandosi cinque frame di fila e di conseguenza il match. Il redivivo gallese, tornato nel circuito dopo una sospensione per un caso di match-fixing che lo aveva visto non parte attiva ma persona a conoscenza dei fatti, ha messo sotto la testa di serie numero 8 del torneo realizzando tre mezzi centoni ma soprattutto, come ha dichiarato lui stesso, adattandosi meglio del suo avversario alle condizioni di gioco non proprio ottimali. Jones è un giocatore di talento che aveva fatto faville al Crucible all’esordio del 2012, quando arrivò ai quarti realizzando anche numerose serie di altissima qualità, quindi non sorprende più di tanto che sappia esprimersi bene sul palcoscenico più importante dello snooker. Aggiungiamo che Maguire è giocatore di classe ma assolutamente imprevedibile ma resta il fatto che abbiamo assistito alla prima sorpresa di questa edizione del Mondiale.
https://i.eurosport.com/2021/04/18/3117144.jpg

Terza giornata

Nella mattinata di lunedì ci sarà la sessione iniziale di due match. Nel primo il cinese Ding Junhui affronterà quello che era considerato lo spauracchio del sorteggio, cioè il campione del Mondo del 2015 Stuart Bingham, il quale per la prima volta dal 2010 ha dovuto affrontare le Qualificazioni. L’altro match sarà la sfida tra i due Wilson, Kyren e Gary. Kyren è il finalista dello scorso anno e va considerato un potenziale candidato al titolo, mentre Gary è stato semifinalista due anni fa ma è reduce da una stagione disastrosa, segnata da una forma di depressione legata al non essersi adattato al lockdown. Nel pomeriggio ci sarà la conclusione di Higgins-Tian, che come abbiamo detto potrebbe andare per le lunghe, e inizierà un altro dei match più attesi, con Jack Lisowski che nel sorteggio ha pescato l’altro giocatore che nessuno voleva affrontare oltre a Bingham, cioè Ali Carter. Lisowski è reduce dalla miglior stagione in carriera nella quale ha raggiunto tre finali ma dovrà fare attenzione a Carter, già due volte finalista al Crucible e ultimamente tornato a giocare un ottimo snooker. In serata ancora due conclusioni, quella di Wilson-Wilson e quella di McGill-Walden.

Su Eurosport

In TV tre appuntamenti su Eurosport 1 alle 11, alle 15,30 e alle 20. I match televisivi saranno rispettivamente Ding-Bingham, Higgins-Tian e Wilson-Wilson ma ci sarà la possibilità di seguire anche le fasi salienti degli altri match, comunque visibili integralmente (con commento inglese) sull’app di Eurosport.

Wen Liang trova il centone contro Robertson

Mondiali
Mark Selby alza la coppa di campione del mondo di snooker
03/05/2021 A 21:39
Mondiali
Selby campione del mondo per la quarta volta
03/05/2021 A 21:37