Il German Masters arriva alle semifinali con quattro inglesi che si batteranno per raggiungere la finale. Nei quarti Trump batte Ding 5-3 giocando in maniera concreta e regalando a tratti spettacolo. Affronterà il ritrovato Hawkins, che ha regolato 5-1 il sorprendente Brown. Bella vittoria per 5-3 su Bingham per Lisowski, che in semifinale affronterà Ford uscito vittorioso per 5-1 dal derby di Leicester contro O'Connor.

Trump implacabile: ottava semifinale in stagione

Nel pomeriggio grande attesa per il match più interessante dei quarti di finale, la sfida tra gli ultimi due giocatori della Top10 mondiale rimasti nel torneo. Nel complesso non c'è stata la qualità che ci si poteva aspettare anche se il numero 1 del mondo Judd Trump e il numero 9 Ding Junhui hanno a tratti offerto spettacolo. Il match è iniziato in sordina, con diversi errori di entrambi nel primo frame vinto da Trump. Il campione in carica ha poi alzato nettamente il livello del suo gioco, andando a realizzare il suo primo centone del torneo con alcune grandi giocate. In particolare Trump ha messo a segno quello che è già stato definito il colpo dell'anno, un passaggio dalla nera all'ultima rossa con appoggio a sponda alta di effetto contro per una carambola a tutto biliardo che ha prodotto un piazzamento favoloso. Un tiro di alta scuola che pochissimi giocatori saprebbero realizzare, soprattutto in un match di torneo. Trump ha poi vinto rapidamente anche il frame successivo con una serie da 79 per portarsi sul 3-0, con Ding che sembrava accusare il colpo. Ma a cavallo della pausa c'è stata la bella reazione del campione cinese, che ha approfittato di una piccola flessione di Trump e si è portato sul 2-3 con serie da 83 e 93. Nei tre frame successivi l'inglese ha però dimostrato per l'ennesima volta di saper vincere anche quando non è in versione schiacciasassi, andando a chiudere sul 5-3 aggiudicandosi un lunghissimo ottavo frame dallo sviluppo molto tattico nel quale ha giocato con grande pazienza e lucidità. Per Trump si tratta dell'ottava semifinale su nove tornei disputati in stagione, una costanza di rendimento inaudita in uno sport come lo snooker dove l'imprevedibilità è la regola. Nel pomeriggio di sabato se la vedrà con l'altro inglese Barry Hawkins, che ha battuto 5-1 senza grossi problemi il nordirlandese Jordan Brown, rivelazione del torneo. Per Hawkins si tratta di un ritorno alle semifinali dopo due anni, un buon segnale per un giocatore che è stato a lungo ai vertici del ranking ma che ultimamente sembrava aver perso smalto.
Snooker
Stavolta nessuna sorpresa, ai quarti tutti i favoriti
29/01/2021 A 07:54

Trump geniale: inventa un piazzamento impossibile

Lisowski elimina Bingham

In serata l'incontro più atteso era quello tra il numero 12 del mondo Stuart Bingham e il numero 14 Jack Lisowski. Inizio tutto nel segno di Lisowski, che si aggiudica rapidamente i primi due frame con serie da 88 e 80. Poi il ventinovenne di Cheltnham vince anche il terzo per portarsi 3-0, ma proprio in conclusione di frame Bingham prova a dare battaglia per trovare un po' di ritmo al tavolo. La cosa funziona perché Bingham si aggiudica con una serie da 81 l'importantissimo quarto frame per andare alla pausa in svantaggio con il minimo scarto. Al rientro continua il buon momento dell'ex campione del mondo che realizza un centone per portarsi sul 2-3. Lisowski si aggiudica poi un combattutissimo sesto frame, vinto sulla rosa della serie finale dopo essere andato avanti con una serie da 52, portandosi così a uno dal match. Bingham vince il settimo frame ma Lisowski chiude all'ottavo per vincere 5-3, dimostrando anche una bella concretezza nei frame più combattuti. Per lui si tratta della seconda semifinale consecutiva nei tornei disputati, dopo che al World Grand Prix di fine dicembre arrivò alla finale poi persa con il suo grande amico Trump. Qui Lisowski affronterà in semifinale Tom Ford, che ha vinto facilmente il derby di Leicester contro Joe O'Connor andando alla pausa avanti 4-0 e poi chiudendo 5-1 con un centone nel frame conclusivo. Per il trentasettenne Ford si tratta della quinta semifinale in carriera in tornei maggiori ma già la terza in poco più di due anni, a conferma del giovamento avuto da quando ha deciso di affidarsi al supporto di una psicologa sportiva.

Stuart Bingham

Credit Foto Getty Images

Attesa per la semifinale Trump-Hawkins

Nelle semifinali di questo anomalo German Masters giocato in Inghilterra avremo così quattro inglesi. Nel pomeriggio di sabato si sfideranno i due giocatori più titolati dei quattro, Judd Trump e Barry Hawkins. I due si sono affrontati nove volte con Trump che ha vinto gli ultimi due scontri diretti per portare il bilancio sul 5-4 in proprio favore. Anche in questo caso il numero 1 del mondo sarà ovviamente favorito ma Hawkins è giocatore di qualità ed esperienza e in questo torneo ha ritrovato la fiducia necessaria per provare a sovvertire il pronostico. Un favorito d'obbligo anche nella semifinale serale, con Jack Lisowski che ha dimostrato di aver trovato la maturità per ottenere con costanza risultati di rilievo, anche se lo stesso Tom Ford sta trovando sempre più fiducia nei propri mezzi. Tra l'altro Ford ha dalla sua i precedenti avendo vinto tutti e sei gli scontri diretti tra i due, anche se va detto che cinque di essi sono arrivati entro il 2013, quando Lisowski era una bella promessa dello snooker ma niente di più. Nelle semifinali il format di gioco si allunga quindi i match verranno disputati al meglio degli 11 frame, con vittoria posta a quota 6. Nell pomeriggio di sabato 30 gennaio vedremo Trump-Hawkins, mentre in serata ci sarà Lisowski-Ford. Appuntamenti alle 15 e alle 20 sui canali TV e sull'app di Eurosport.

Trump vola ai quarti di finale del German Masters

Snooker
Selby nella leggenda con il quarto titolo mondiale
04/05/2021 A 06:18
Mondiali
Mark Selby alza la coppa di campione del mondo di snooker
03/05/2021 A 21:39