BENE BINGHAM E CARTER, FUORI BROWN

La giornata è iniziata con il facile passaggio al secondo turno di Stuart Bingham, il quale si è sbarazzato dell’esperto Gerard Greene in poco più di un’ora con un netto 4-0 nel quale ha concesso all’avversario appena 47 punti totali. Sul tavolo televisivo c’è stato poi l’esordio nel torneo di Jordan Brown, il quale dopo la vittoria nel Welsh Open sembra essere tornato sulla terra. Ad estrometterlo subito è stato il veterano inglese Rod Lawler, che dopo l’iniziale 1-1 è andato avanti grazie a una serie da 75 e poi ha vinto un importante quarto frame durato più di mezz’ora per portarsi a uno dal match. A quel punto c’è stata la bella reazione di Brown, che con serie da 88 e 92 ha forzato il decider dimostrando di non aver del tutto disimparato a giocare. Ma nel frame decisivo Lawler ha piazzato una bella serie iniziale da 69 sbagliando però la rossa decisiva per il match. A quel punto ha dovuto faticare un po’ più del dovuto, finendo comunque vincitore dopo 2 ore e 33 minuti di match. Al secondo turno l’inglese affronterà Thepchaiya Un-Nooh in un interessante scontro di stili, visto che entrambi sono molto votati all’attacco ma Lawler è uno dei giocatori più lenti del circuito mentre il thailandese è il più rapido. Un-Nooh ha infatti vinto il quarto match sul tavolo principale, battendo nettamente 4-0 il giovane neo-professionista Sean Maddocks senza però impressionare più di tanto. In precedenza era arrivata la vittoria di Ali Carter su John Astley, il giocatore che ha rimpiazzato Ronnie O’Sullivan dopo il forfait dal torneo del campione del mondo. Carter ha confermato la ritrovata forma messa in mostra al Welsh Open con una buona prestazione a tutto tondo, in un match che ha controllato senza problemi fino al 3-1. Poi ha perso il quinto frame dopo essersi innervosito per aver commesso diversi falli con esecuzioni di sponda ma si è ricomposto molto bene nel sesto, vinto con una serie da 75 per il 4-2 finale.

Lei Peifan fortunato: trova la difesa dietro la gialla

Snooker
Selby nella leggenda con il quarto titolo mondiale
04/05/2021 A 06:18

CLAMOROSA ELIMINAZIONE DI ROBERTSON

Il match televisivo serale sembrava sulla carta il più scontato di tutta la giornata, visto che il numero 3 della classifica mondiale Neil Robertson affrontava il numero 101, il diciassettenne cinese Lei Peifan. Ma nello snooker le sorprese anche clamorose sono all’ordine del giorno e qui ne abbiamo avuto l’ennesima conferma, con la vittoria per 4-2 di Lei in un match nel quale Robertson non ha certo giocato al meglio, al contrario del suo giovane avversario. Lei non ha sbagliato praticamente niente fino al 3-1 in suo favore, realizzando anche serie da 54, 80 e 51 e dimostrando grande tranquillità al tavolo oltre ad una tecnica elegante ed efficace. Ma nel quinto frame al giovane cinese è iniziato a tremare il braccio, dando la possibilità a Robertson di accorciare le distanze in un match che a quel punto poteva essere ancora ribaltato se l’australiano fosse andato in progressione. La cosa però non è successa e anzi sono continuati gli errori di Robertson, con Lei che ha ritrovato sicurezza piazzando un altro mezzo centone e controllando nel finale il tentativo di rimonta del suo celebre avversario. Il fatto che un cannoniere come Robertson non abbia realizzato neanche un mezzo centone è sintomatico della sua giornata negativa, resta però la grande prestazione del diciassettenne cinese che ha trovato la vittoria più importante della sua giovane carriera.

Gran giocata del 17enne Lei contro Robertson

Dai tavoli esterni segnaliamo la bella vittoria per 4-0 di Anthony McGill sul giovane inglese Louis Heathcote, al quale ha lasciato appena 32 punti realizzando serie da 80, 76, 99 e 118. Attenzione a McGill che non è sempre costante ma quando è in forma sa fare grandi cose nei tornei, come ha dimostrato all’ultimo Mondiale nel quale è arrivato in semifinale. Importante vittoria anche per Ben Woollaston, che ha recuperato dall’1-3 con Billy Joe Castle per vincere al decisivo e sarà l’avversario di Carter al secondo turno. Continua a stupire il giovane neo-professionista cinese Pang Junxu, che in stagione ha battuto giocatori del calibro di Allen, Maguire e Ding arrivando già tre volte agli ottavi di finale e qui ha dimostrato anche grande solidità, rimontando dallo 0-3 per battere l’esperto giocatore brasiliano Igor Figueiredo al frame decisivo.

Un-Nooh, la prima imbucata contro Maddocks è super

QUARTA GIORNATA

Nella prima fascia di incontri di giovedì mattina si conclude il primo turno del torneo, con il match principale rappresentato dalla sfida tra Mark Allen e Jamie Curtis-Barrett. Poi inizia il secondo turno, che si concluderà nella giornata di venerdì. Dopo il match di Allen, sul tavolo televisivo vedremo Kyren Wilson-Fan Zhengyi, poi Mark Selby-Ken Doherty, a seguire Jack Lisowski-Jak Jones e infine Judd Trump-Sunny Akani. Molto interessanti anche i match sul tavolo numero 2, quindi visibili sull’app di Eurosport. L’ultimo match di primo turno sarà King-Brecel, a seguire ci saranno Zhou-Ursenbacher, Walden-Si, Selt-Hawkins e Ford-Jones.

SU EUROSPORT

Vedremo la quarta giornata del Gibraltar Open sull’app e sui canali di Eurosport a partire dalle 10.
Mondiali
Mark Selby alza la coppa di campione del mondo di snooker
03/05/2021 A 21:39
Mondiali
Selby campione del mondo per la quarta volta
03/05/2021 A 21:37