Il terzo giorno del Masters di Snooker 2021 sarà ricordato come quello delle sorprese. Dopo che domenica e lunedì avevamo assistito a ben pochi colpi di scena, la terza tornata di match ha letteralmente regalato risultati inattesi e due scalpi molto importanti, quelli del numero 2 del mondo Neil Robertson (eliminato dall'esordiente Yan Bingtao) e di Mark Selby, uno dei migliori giocatori della stagione, che ha dovuto cedere il passo allo scozzese Stephen Maguire.

YAN – ROBERTSON 6-5

Snooker
Il Masters regala spettacolo: avanti Bingham e Murphy
11/01/2021 A 23:09

Nel match del pomeriggio è arrivata la prima sorpresa di questa edizione del Masters. Ed è una sorpresa clamorosa visto che Yan Bingtao, all’esordio in questo torneo, elimina il numero 2 del mondo Neil Robertson. L’australiano è partito alla grande con una serie da 81 nel primo frame e una da 121 nel secondo, propiziata da un clamoroso fluke sulla rossa iniziale.

Robertson manca l'imbucata: viene salvato da un fluke clamoroso

Yan ha reagito bene replicando con un altro centone, un 123 che resterà la miglior serie dell’incontro. Ma Robertson si è portato alla pausa sul 3-1 con una serie da 83. Nel quinto frame c’è stato il momento decisivo del match con Robertson che, avanti di 50, invece di giocare in difesa ha voluto forzare un’apertura del gioco cercando di muovere con una carambola le ultime rosse, dovendo però imbucare la nera da posizione molto difficile. L’imbucata non è arrivata ma l’apertura del gioco sì e da lì Yan ha iniziato la rimonta nel frame, vinto in più riprese. Un frame da quasi 50 minuti che ha tolto ritmo, e forse anche sicurezza, a Robertson mentre ha fatto entrare completamente in partita Yan, che ha vinto anche il seguente per portarsi in parità a quota 3.

"Robertson scivola sulla buccia di banana": niente centone

Robertson ha poi vinto i due frame successivi portandosi a uno dal match, ma il giovane cinese ha dimostrato per l’ennesima volta la sua maturità non perdendo la testa e vincendo il nono frame con una serie da 65. Nel decimo altro episodio chiave, con Yan che si è portato avanti di 51 ma ha sbagliato una nera dallo spot lasciando a Robertson un colpo d’entrata relativamente facile con il rest, che però l’australiano ha sbagliato. Yan si è quindi aggiudicato il frame portando il match al primo decider di questa edizione del Masters. Il cinese è andato avanti e poi ha amministrato il gioco neutralizzando diverse colorate a sponda, rendendo quindi vano il tentativo di rimonta di Robertson. Dopo 40 minuti di decider e 4 ore e 21 minuti di tempo effettivo del match, quindi circa 5 ore complessive, il ventenne Yan ha portato a casa la vittoria che gli vale i quarti di finale in questo prestigioso torneo.

Robertson che combini? Sorpresa: passa Yan Bingtao

MAGUIRE – SELBY 6-3

In serata un altro colpo di scena, anche se meno clamoroso di quella del pomeriggio. Lo scozzese Stephen Maguire, tanto talentuoso quanto imprevedibile, ha battuto anche nettamente Mark Selby, fin qui uno dei migliori giocatori della stagione. Maguire non è un esordiente come Yan, anzi è ormai un veterano del circuito, ma la sua incostanza gli ha impedito di ottenere quei risultati importanti che sarebbero alla sua portata e, soprattutto, era reduce da una prima parte di stagione disastrosa, anche per via della sua insofferenza alla "bolla” di Milton Keynes. Ma, come diciamo sempre, nello snooker tutto può succedere e ne abbiamo avuto l’ennesima conferma, con lo scozzese che ha vinto nettamente e meritatamente contro uno dei giocatori più forti del circuito.

Ve lo ricordate questo fluke sfiorato? Che colpo di Maguire

Maguire è partito forte vincendo i primi due frame con serie da 66 e 57 ma poi si è rilassato un po’ troppo permettendo a Selby di andare alla pausa sul 2-2. A quel punto si pensava che l’inglese potesse prendere il sopravvento ma Maguire ha piazzato una serie da 99, la migliore del match, per tornare avanti. Selby ha pareggiato a quota 3 ma da lì in poi è salito in cattedra Maguire, che per tutto il match ha giocato meglio sia in attacco che (sorprendentemente) nelle fasi tattiche ed ha chiuso con due mezzi centoni nell’ottavo e nel nono frame. Quindi in quello che sembrava il quarto di finale più scontato, quello tra Selby e Robertson, avremo invece Maguire-Yan. Così è lo snooker.

Anche Selby a casa: Maguire si qualifica ai quarti

COSA OFFRE LA 4ª GIORNATA? PROGRAMMA E PRONOSTICI

Nel pomeriggio ci sarà l’attesissimo esordio del campione del mondo Ronnie O’Sullivan, impegnato in un match sulla carta non facile contro Ding Junhui. Diciamo “sulla carta” perché, nonostante l’indiscutibile valore assoluto del campione cinese, gli scontri diretti precedenti vedono uno schiacciante predominio di O’Sullivan, che ha avuto la meglio 16 volte su 20 (compreso un 4-0 al Masters) contro un avversario che psicologicamente lo soffre molto. In serata si conclude il programma del primo turno con la sfida tra lo scozzese John Higgins e il nordirlandese Mark Allen, con quest’ultimo avanti 9-8 negli scontri diretti. Entrambi hanno già vinto questo torneo ma nessuno dei due è in un momento di particolare forma, quindi chi la spunterà potrebbe dare una svolta alla sua stagione.

Ronnie O'Sullivan, un 127 spettacolare come non lo avete mai visto

The Masters
Trump positivo al Covid: niente Masters. Wilson e Gilbert ai quarti
11/01/2021 A 00:06
Snooker
Al via l'11a edizione del German Masters: Trump favorito
2 ORE FA