Il circus dello snooker abbandona la lussuosa cornice del Celtic Manor Resort di Newport, Galles, e torna nella familiare atmosfera della Marshall Arena di Milton Keynes, Inghilterra, dove si erano disputati tutti i tornei della stagione in corso prima del Welsh Open. L’occasione è il Players Championship, torneo riservato ai migliori 16 giocatori della cosiddetta One Year List, cioè la classifica dei guadagni nei tornei validi per il ranking di questa stagione 2020/2021. È giusto specificare che si parla esclusivamente dei tornei validi per il ranking perché altrimenti non si spiegherebbe l’assenza di giocatori come Yan Bingtao e Mark Allen, i quali in questa stagione hanno vinto tornei molto ricchi e di grande prestigio (rispettivamente il Masters e il Champion of Champions) ma che appunto non sono validi per la classifica mondiale.

O'Sullivan con la stoccata sulla blu: che colpo

Gibraltar Open
Accosto perfetto di Trump: che difesa!
2 ORE FA

PARTECIPANTI

I giocatori che si sono qualificati per il torneo sono i seguenti, con il relativo piazzamento nella classifica stagionale:

1 Judd Trump (ENG)

2 Mark Selby (ENG)

3 Neil Robertson (AUS)

4 Ronnie O'Sullivan (ENG)

5 Jack Lisowski (ENG)

6 Kyren Wilson (ENG)

7 Jordan Brown (NIR)

8 Zhou Yuelong (CHN)

9 Barry Hawkins (ENG)

10 John Higgins (SCO)

11 Ryan Day (WAL)

12 Martin Gould (ENG)

13 Ding Junhui (CHN)

14 Lu Ning (CHN)

15 Mark Williams (WAL)

16 Stuart Bingham (ENG)

L’accoppiamento per i match di primo turno è automatico, con tabellone a eliminazione diretta che prevede abbinamenti 1-16, 2-15, etc e poi griglia predefinita con possibili semifinali 1-4 e 2-3.

Giocata da applausi (virtuali) per Brown: rosa e gialla giù

MONTEPREMI E FORMAT

Il Players Championship è un torneo full ranking, quindi valido per la classifica mondiale, con montepremi di 385 mila sterline di cui 125 mila per il vincitore. È importante sottolineare che c’è un premio garantito da 10 mila sterline che verrà assegnato ai giocatori che perdono al primo turno, anche se solo i premi di chi vince almeno un match saranno validi per la classifica. Il format del torneo prevede incontri al meglio degli 11 frame dal primo turno fino alle semifinali, con finale su due sessioni al meglio dei 19 frame. Il primo turno verrà disputato con sessioni su due tavoli, quindi due match in contemporanea, mentre dai quarti di finale si giocherà su un tavolo solo. La particolarità del calendario, tipico dei tornei trasmessi da ITV nel Regno Unito, è che non si gioca nei pomeriggi di lunedì e di sabato.

Selby fuori a sorpresa: passa Brown, l'ultima serie

FAVORITI

Judd Trump è il campione in carica ma non solo per quello va considerato il favorito numero uno. È il capoclassifica del ranking mondiale con vantaggio enorme su tutti gli altri e ha vinto già quattro titoli in stagione, avendo peraltro mantenuto una costanza di rendimento impressionante fino al Welsh Open. Ma proprio nel torneo che si è concluso ieri ha assaporato la prima delusione della stagione, quindi da parte sua c’è da aspettarsi il dente avvelenato. Più in generale va considerato che curiosamente, visto che la cosa non è affatto scontata, le prime quattro teste di serie del torneo sono anche i primi quattro della classifica mondiale, seppure in ordine differente. E questo a confermare che i cosiddetti Big Four sono veramente tali, almeno in questo momento storico. Di conseguenza, oltre a Trump occhi di riguardo anche per Mark Selby, Neil Robertson e Ronnie O’Sullivan come principali favoriti. Ma il Welsh Open ci ha appena ricordato che nello snooker tutto è possibile, a maggior ragione in un torneo in cui sono presenti solo giocatori che hanno fatto bene durante la stagione in corso.

Judd Trump (Players Championship)

Credit Foto Getty Images

SU EUROSPORT

Vedremo il Players Championship a partire da lunedì 22 febbraio fino a domenica 28 sull’app e sui canali televisivi di Eurosport. Nella prima giornata (o, per meglio dire, serata) in programma il match tra Judd Trump e Stuart Bingham sul tavolo televisivo e quello tra Kyren Wilson e Ryan Day sul tavolo numero 2, con inizio alle 20 italiane.

O'Sullivan: "Sorpresa? No, Brown è un vero giocatore"

Gibraltar Open
Murphy, Hugill e lo stallo sulla rossa
4 ORE FA
Gibraltar Open
Hugill chiude il secondo frame con centone e ripulitura
5 ORE FA