Il Welsh Open è arrivato al cosiddetto “moving day” dei tornei Home Nations, cioè la giornata in cui si disputano due turni e il tabellone si riduce da 32 a 8 giocatori. E se fino a questo punto le sorprese erano state poche e non particolarmente clamorose, giovedì sono arrivate eliminazioni davvero eccellenti. Su tutte quella di Trump, fin qui autore di una stagione non solo ricca di successi ma anche caratterizzata da un’impressionante continuità di risultati. Eliminati anche Wilson e Higgins, quindi O’Sullivan assume il ruolo di grande favorito anche, se non soprattutto, per l’ottimo stato di forma che sta dimostrando.

O'Sullivan, gioco di prestigio nel 3° frame contro Gould

AL MATTINO NESSUNA SORPRESA

Mondiali
O'Sullivan show al Crucible! I 10 colpi indimenticabili del campione 2022
06/05/2022 A 15:08
Il match principale della sessione mattutina era la sfida tra il gallese Mark Williams e l’inglese Joe Perry, ottimi amici oltre che veterani del circuito. Ad avere la meglio è stato il padrone di casa, che ha giocato ancora a ritmi vertiginosi (16,7 secondi di media per tiro) come ha dichiarato di voler fare a partire da questo torneo. L’inizio è stato favorevole a Perry, che si è portato sul 2-1 con il contributo di una serie da 58. Ma da lì in poi è salito in cattedra Williams, che ha vinto tre frame di fila con serie da 55, 58 e 73 per qualificarsi agli ottavi di finale. Sul tavolo a fianco altra bella vittoria per Yan Bingtao, impegnato in un derby cinese contro il più esperto Xiao Guodong. Quest’ultimo ha iniziato alla grande con una serie da 121 e si è portato avanti 20-0 nel secondo frame, vinto però da Yan dopo una battaglia durata quasi mezz’ora. Il giovane campione del Masters si è portato in vantaggio realizzando a sua volta un centone e poi ha vinto gli ultimi due frame con serie da 65 e 54 per prenotare un posto agli ottavi. Il suo avversario in serata sarà Mark Selby, uscito vincitore da un match difficile nel derby di Leicester con Joe O’Connor. Dopo aver perso il primo frame, Selby ha piazzato un break da 128 e poi si è portato sul 2-1 ma O’Connor ha vinto i due successivi con serie da 52 e 64 per andare a uno dal match. A quel punto c’è stata la bella reazione del numero 4 del mondo che con una serie da 88 ha forzato il decider, vinto rapidamente con uno splendido 131. Sugli altri tavoli da segnalare il bel torneo del ventunenne cinese Pang Junxu, che dopo il successo contro Ding Junhui si è confermato battendo 4-2 Martin O’Donnell, qualificandosi così agli ottavi di finale per la terza volta nella stagione d’esordio tra i professionisti.

O'Sullivan: contro Gould il centone è la ciliegina sulla torta

CLAMOROSA ELIMINAZIONE DI TRUMP

In un torneo che fino a questo momento aveva fornito ben poche sorprese, fa grande notizia l’eliminazione al terzo turno del numero 1 del mondo Judd Trump, battuto 4-2 dall’iraniano Hossein Vafaei. Nello snooker le eliminazioni dei big ai primi turni sono frequenti e in questo il Welsh Open 2021 ha rappresentato un’eccezione, almeno fino a questo punto. E un’eccezione alla regola era stata anche la stagione di Trump, che nei nove tornei disputati era sempre arrivato almeno in semifinale tranne in un caso, quando comunque era stato eliminato ai quarti in un match perso al frame decisivo. Oltretutto il mancino di Bristol aveva vinto gli ultimi 28 match giocati sulla distanza al meglio dei 7 frame, un dato a dir poco strabiliante. Ma tutte le strisce sono destinate a finire, come confermato dalla vittoria del numero 34 del ranking Vafaei, il quale ha avuto la meglio in un match non particolarmente spettacolare nel quale ci sono stati solo tre mezzi centoni complessivi e una serie migliore da 60, realizzata dall’iraniano proprio nel frame conclusivo. Grande spettacolo c’è stato invece nei due match previsti sul tavolo televisivo. Hanno aperto il programma il campione in carica Shaun Murphy e il padrone di casa Ryan Day con un incontro nel segno delle serie di qualità. Ha iniziato subito bene Murphy, che nel primo frame si è portato avanti con un break da 62 ma poi ha tentato una forzatura con un plant giocato senza preoccuparsi della difesa. Dal suo errore ha preso in mano il gioco Day, che in due riprese è riuscito a pareggiare il frame a quota 62. Sulla nera di spareggio il gallese ha aperto in maniera aggressiva cercando un raddoppio sulla lunghezza del tavolo, cautelandosi però in difesa con la bianca portata a sponda. A quel punto Murphy ha sbagliato una difficile imbucata dalla lunga distanza, dando la possibilità a Day di imbucare la nera e vincere il frame. Ma l’inglese non si è scomposto e anzi a quel punto ha iniziato uno show, piazzando serie da 133, 75 e 87 per portarsi a uno dal match. Nel quinto frame Day ha impostato una possibile serie perfetta, ma dopo una prima perdita di posizione ha dovuto fermarsi a quota 70 lasciando all’avversario la possibilità dello steal, arrivato con una serie da 74 per il Murphy migliore visto in questa stagione. Lo spettacolo è continuato con il terzo 4-0 su tre match giocati da Ronnie O’Sullivan, stavolta contro il suo recente compagno di allenamenti Martin Gould. Per il campione del mondo serie da 70, 74 e 138 in un match vinto in poco di più di 57 minuti di gioco. Nel pomeriggio sono arrivate altre due sorprese, seppure meno clamorose dell’eliminazione di Trump. Il numero 5 del mondo Kyren Wilson è stato battuto al decisivo da Tom Ford, cresciuto molto nella gestione mentale dei match da quando si fa seguire da una psicologa sportiva. Inoltre l’ottimo Ali Carter di queste ultime settimane ha eliminato il numero 6 del mondo John Higgins, anche in questo caso al frame decisivo.

Welsh Open, Judd Trump

Credit Foto Eurosport

O’SULLIVAN CONTINUA A BRILLARE

In serata si sono giocati gli ottavi di finale. Sul tavolo televisivo bella vittoria di Mark Williams contro Hossein Vafaei, reduce dalla vittoria su Trump. Il gallese ha continuato a giocare rapidamente e nel corso del torneo è anche migliorato il suo gioco di serie. In questo match ha realizzato break da 79, 83 e 90 per una vittoria per 4-2 che lo ha qualificato ai quarti di finale, dove troverà Tom Ford che ha vinto un altro match al decisivo contro un giocatore di alta classifica, in questo caso Jack Lisowski. Nel secondo match televisivo altra ottima prestazione di Ronnie O’Sullivan che ha battuto 4-1 Zhou Yuelong, al quale va dato merito per aver strappato al campione del mondo il primo frame in questo torneo, un’impresa non da poco contro un O’Sullivan in questo stato di forma. Stavolta niente centoni per Ronnie ma il gioco d’attacco è stato brillante con quattro serie di qualità da 67, 64, 89 e 74, quest’ultima in particolare realizzata partendo da una disposizione delle bilie impossibile da gestire per chiunque altro. Ai quarti O’Sullivan affronterà Ali Carter, che dopo Higgins ha battuto anche Mark Allen a conferma del suo eccellente momento di forma. I due hanno una lunga storia pregressa che se dal punto di vista dei risultati vede uno schiacciante vantaggio di O’Sullivan per 17-1 negli scontri diretti, per quanto riguarda lo sviluppo dei match presenta spesso attriti visto il poco amore reciproco. Sugli altri tavoli Shaun Murphy ha battuto Barry Hawkins al decisivo e sfiderà Stephen Maguire, il quale ha fermato la corsa del giovane Pang Junxu. Avanza ai quarti anche Mark Selby che ha battuto 4-2 Yan Bingtao e affronterà il nordirlandese Jordan Brown, reduce dal terzo match consecutivo vinto al frame decisivo, l’ultimo dei quali contro l’ostico Mark King. Per Brown si tratta del secondo quarto di finale in poche settimane dopo quello del German Masters, un risultato che il numero 81 del mondo non aveva mai ottenuto prima.

Selby vs Vafaei

Credit Foto Eurosport

QUARTI DI FINALE

Venerdì si giocano i quarti di finale, come tradizione nei tornei Home Nations al meglio dei 9 frame anche se in questo caso è stato modificato leggermente il format di gara. Infatti i due match in contemporanea non saranno quelli serali ma i primi del pomeriggio. Si inizierà quindi con Murphy-Maguire sul tavolo televisivo e Selby-Brown su quello visibile sull’app. O’Sullivan-Carter sarà il secondo match televisivo del pomeriggio mentre in serata riflettori tutti puntati su Williams-Ford.

SU EUROSPORT

Resta invariato l’orario di inizio del gioco, con i primi due match previsti alle 13 italiane. Secondo match televisivo non prima delle 14 (ma sicuramente inizierà dopo) e a chiudere la giornata il classico appuntamento serale alle 20. Tutto Live sull’app e sui canali televisivi di Eurosport.
Mondiali
I 10 colpi più belli messi a segno da Judd Trump al Crucible
06/05/2022 A 14:38
Mondiali
Top 10: i colpi più spettacolari visti ai Mondiali di Sheffield
06/05/2022 A 14:32