Non è arrivato l’oro che sarebbe andato a completare una collezione magnifica, ma Michela Moioli ancora una volta fa brillare il Tricolore. La campionessa olimpica in carica agguanta la medaglia d’argento ai Mondiali di snowboardcross in quel di Idre. Sulle nevi svedesi l’azzurra coglie la miglior prestazione della carriera in una manifestazione iridata (era stata di bronzo nelle ultime tre edizioni).
Una pista molto piatta, con poco dislivello e poche curve, non del tutto favorevole dunque alle caratteristiche della trionfatrice di PyeongChang 2018. In ogni caso Moioli si è fatta valere nei primi turni e, alla fine, ha addirittura sfiorato il titolo in una Big Final molto emozionante. La dominatrice di questa due giorni (migliore anche nelle qualificazioni), Charlotte Bankes, era riuscita a scappar via: proprio nelle ultime centinaia di metri però un grave errore ha rallentato la britannica che è riuscita a vincere di un soffio proprio sull’azzurra. Chi ha gettato la prova alle ortiche è l’australiana Belle Brochkoff, caduta quando sembrava ormai certa della medaglia: ad approfittarne la ceca Eva Samkova, terza. A completare la top-5 l’elvetica Lara Casanova, vincitrice della Small Final.
Altre due italiane erano impegnate nelle fasi finali odierne. Sia Raffaella Brutto che Sofia Belinghieri (che molto probabilmente ha accusato un problema fisico sin dalla partenza) sono state eliminate nei quarti.
Pechino 2022
PyeongChang 2018: Michela Moioli, dall'incubo di Sochi al sogno d'oro
IERI A 10:39

Moioli lotta e rimonta: argento mondiale

Nella gara maschile lo spagnolo Lucas Eguibar, già medaglia d’argento alla rassegna iridata di Sierra Nevada 2017, si è laureato campione del Mondo a Idre Fjäll beffando il grande favorito, vale a dire l’Austriaco Alessandro Haemmerle. Bronzo per il canadese Eliot Grondin che ha preceduto un altro austriaco, ovvero Jakob Dusek.
Haemmerle arrivava ai Mondiali forte delle vittorie ottenute nelle ultime due edizioni della Coppa del Mondo e del recente successo nella tappa della manifestazione appena citata di Chiesa in Valmalenco. L’austriaco aveva dominato la sua batteria ai quarti e in semifinale e aveva iniziato l’atto conclusivo nel migliore dei modi. Haemmerle, infatti, era davanti sia al primo che al secondo intertempo, ma con un finale incredibile Eguibar gli ha sfilato un titolo mondiale che sembrava già suo.

Eguibar beffa Hammerle ed è oro mondiale

Per gli italiani è stata una giornata da dimenticare. Lorenzo Sommariva, capitato in una batteria particolarmente complessa data la presenza di Alessandro Haemmerle, è uscito agli ottavi così come Omar Visintin, anch’egli sfortunato dato che si è dovuto misurare subito con Merlin Surget e Jakob Dusek, e Michele Godino, capitolato per mano di Eliot Grondin e Paul Berg.

Riguarda la gara (contenuto premium)

Premium
Snowboard

Mondiali | Idre

00:40:15

Replica
Snowboard
Coppa del Mondo snowboard cross: tappa a Cortina a fine gennaio
26/10/2021 A 15:21
Snowboard
March: “La nostra squadra? Ci sfidiamo, anche a carte”
25/10/2021 A 13:26