Vincere nella patria del rivale significa soltanto una cosa: Bartosz Zmarzlik ha praticamente messo le mani sul titolo, il terzo nello Speedway GP delle ultime quattro stagioni. Nonostante i favoriti sembrassero altri a poche ore dall'accensione dei motori, allo stadio di Vojens (Danimarca) il 27enne polacco ha disputato una gara sempre attenta, fino a salire di livello e imporsi nel momento che contava. Leon Madsen, beniamino del pubblico in quanto pilota di casa, ci ha messo l'anima per cercare la prima vittoria stagionale: il terzo posto finale porta sì la gioia del podio davanti ai propri tifosi, ma non è abbastanza. Il gap tra i primi due della classifica sale così a 20 punti (l'equivalente di una vittoria) quando mancano due round alla fine. Manca solo la certezza aritmetica per Zmarzlik, che a questo punto potrebbe arrivare tra una settimana esatta in Svezia dopo aver festeggiato il superamento della soglia dei 1000 punti in carriera.
Ad inserirsi tra i due, a sorpresa, non è Dan Bewley: il vincitore dei precedenti due GP e primo nelle qualifiche ha toppato clamorosamente l'accesso in semifinale commettendo falsa partenza all'ultima batteria, quella in cui avrebbe dovuto sfidare il leader del mondiale. Errore d'inesperienza che costa caro al 23enne britannico, solo 10°, che resta comunque al terzo posto della generale. Il piazzamento d'onore nella tappa in Danimarca lo conquista il connazionale Robert Lambert, guadagnando punti preziosi verso la certezza della partecipazione alla prossima stagione del FIM Speedway GP. L'altra sorpresa, ma in positivo, del round di Vojens è il quinto posto con tanto di finale sfiorata all'esordio assoluto in questa competizione per Rasmus Jensen. Non giovane (classe 1993), di recente vincitore del campionato nazionale danese, ma un pilota che desta molto interesse nella speranza di trovare maggior spazio nei prossimi anni.

Ma dove passa Madsen! Il ruota a ruota più bello dell'anno?

GP Denmark
Inarrestabile Bewley: è il migliore delle qualifiche in Danimarca
10/09/2022 ALLE 12:30

Risultati GP Danimarca

1. B. ZMARZLIK (POL)
2. R. LAMBERT (GBR)
3. L. MADSEN (DEN)
4. P. DUDEK (POL)
5. R. JENSEN (DEN)
6. J. DOYLE (AUS)
7. T. WOFFINDEN (GBR)
8. M. MICHELSEN (DEN)
9. J. HOLDER (AUS)
10. D. BEWLEY (GBR)
11. M. FRICKE (AUS)
12. A. LEBEDEVS (LAT)
13. F. LINDGREN (SWE)
14. P. PRZEDPELSKI (POL)
15. M. JANOWSKI (POL)
16. M. VACULIK (SVK)

Le batterie

Debutto nella massima categoria più che promettente per Rasmus Jensen: avvantaggiato dalla corsia interna, la wild card danese vince la prima heat in testa dall’inizio alla fine, lasciandosi alle spalle Lambert e Fricke, quest’ultimo scattato meglio di tutti ma troppo largo alla prima curva. Per il resto, al primo turno vince sempre chi parte dall’esterno. Nella batteria seguente, il leader del campionato Zmarzlik si fa infilare da Doyle alla partenza e deve accontentarsi di due punti iniziali. Poi è il momento del rivale padrone di casa Leon Madsen, che le prova tutte per recuperare ma comincia con un terzo posto alle spalle di Lindgren e Holder. Non parte bene la prima serie attorno all’ovale di Vojens per il migliore delle qualifiche, Dan Bewley, ultimo nella heat 4 vinta dal polacco Dudek. Il 23enne britannico si riscatterà al giro successivo, chiudendo secondo dietro al connazionale Woffinden, anch’egli fino a quel momento a quota zero.

Moto pazza, si impenna e ribalta il pilota all'indietro!

Bagarre incredibile in una quinta batteria di fuoco: Madsen manda in delirio il pubblico dopo un ruota a ruota di due giri vinto su Dudek, mentre Zmarzlik chiude a zero punti, superato persino da Jensen. La festa danese continua con Michelsen dominatore della heat 7.
Dopo due serie non c’è nessuno a punteggio pieno, Lambert si trova in testa con Dudek a 5 punti ma il classe 1998 di Norwich commette un'altra falsa partenza dopo essere stato graziato una prima volta, venendo così squalificato e lasciando il posto ad un altro danese all'esordio, Benjamin Basso. Attenzione a Woffinden e Michelsen, che ne vincono rispettivamente due e tre di fila con una certa facilità. Si riscattano dopo un avvio così così Zmarzlik e Bewley vincendo una batteria a testa. Gran sorpasso di quest’ultimo che traccia una linea perfetta in derapata e infila Doyle.

Bewley risponde presente nel duello con Doyle: rivedi la heat 11

Dalle stelle alle stalle, il colpo di scena si materializza all’ultima batteria: Bewley ha bisogno di almeno un secondo posto per accedere alle semifinali, ma il 23enne di Maryport commette falsa partenza e viene escluso dalla prova come successo precedentemente a Lambert, che tra l’altro esce vincitore di questa heat davanti a Zmarzlik. Dopo cinque gare consecutive tra i migliori otto e le ultime due da trionfatore, Dan Bewley deve clamorosamente abdicare con un deludente 10° posto. Al termine delle 20 batterie, i migliori sono Woffinden, Michelsen e Dudek con 11 punti, davanti di misura sul terzetto composto da Madsen, Zmarzlik e Jensen. Strappano l’accesso in semifinale anche Lambert - nonostante un’esclusione - e Doyle.

Bewley sbaglia sul più bello! Falsa partenza e out dalle semifinali

La classifica dopo le batterie

Speedway GP Vojens - Classifica dopo le batterie

Credit Foto Eurosport

Semifinali e finale

Nonostante partire dal centro dello schieramento non sia vantaggioso, Lambert riesce a trovare il successo nella prima delle due semifinali e ad accedere per la seconda gara consecutiva all’atto decisivo insieme al padrone di casa Madsen, unico dei tre danesi a raggiungere la finale. Sfortunatissimo Jensen, con la moto che impenna al via (rischiando lo stesso patatrac delle qualifiche, quando si è ribaltato) e gli fa perdere tempo prezioso; niente da fare per Woffinden fanalino di coda. Gli altri due finalisti sono i polacchi Dudek e Zmarzlik, che eliminano Doyle e Michelsen.

Zmarzlik, che rischio ti sei preso! Ecco come è arrivato in finale

Alla partenza della finale Dudek si tocca con Madsen lasciando pista libera agli altri, nonostante il tentativo disperato di rimonta. Zmarzlik si difende dall'attacco iniziale di Lambert, va in fuga dal primo giro dominando così la corsa e tornando alla vittoria che mancava dall'appuntamento inaugurale. Seconda vittoria e quinto podio su cinque finali conquistate per "mister costanza". D'altronde se è ormai prossimo ad alzare il titolo numero tre della carriera non è un caso.

Zero freni e l'accelerazione di una F1: lo spettacolo dello Speedway

GP Denmark
Speedway of Nations: la finale U21 è della Polonia, gli highlights
30/07/2022 ALLE 10:52
Speedway GP
Vaculik è il re di Torun, Zmarzlik si inchina: rivivi la finale
01/10/2022 ALLE 19:53