Antonino Bossolo è il secondo qualificato dell’Italia ai Giochi Paralimpici di Tokyo 2020 nel taekwondo. Dopo Vito Dell’Aquila, infatti, è lui a prendersi, per mezzo della classifica dei -61 kg K44, un altro pass paralimpico. Importanti tutte le sue ultime prestazioni, tra cui la “Ready Steady Tokyo 2020“, competizione che ha avuto pochi mesi fa l’obiettivo di simulare le condizioni di gara della rassegna nipponica.
Bossolo, nella classifica della sua categoria, è quinto con 122.88 punti, ma si qualifica come quarto del ranking paralimpico perché la Turchia ha due atleti nelle prime posizioni. Ogni Paese, va ricordato, può schierare un solo atleta per categoria, il che esclude Ali Can Ozcan a favore di Mahmut Bozteke.
Il quarto posto è anche l’ultimo disponibile per ogni categoria di peso per qualificarsi ai Giochi Paralimpici tramite ranking, i cui punti considerati sono quelli dell’ultimo quadriennio; ci sarà inoltre un torneo di qualificazione continentale (che, per l’Europa, si disputa a Milano il 19 aprile) per definire ulteriori possibilità di viaggio verso Tokyo.
Taekwondo
Vito Dell'Aquila straordinario: si prende il primo posto nel Grand Prix Final
07/12/2019 A 10:50
Definita anche la posizione di Vito Dell’Aquila nei -58 kg, che è la seconda nella classifica paralimpica (visto che le prime due del ranking effettivo sono entrambe di sudcoreani).
Va ricordato che la citata categoria K44 è dedicata a coloro che hanno disabilità in un arto superiore.
federico.rossini@oasport.it
Tokyo 2020
Vito Dell’Aquila qualificato per Tokyo 2020! L'Italia del taekwondo torna alle Olimpiadi
06/12/2019 A 20:14
Tokyo 2020
Dell'Aquila: "Non avere pressione mi ha aiutato, ora sogno Parigi"
28/07/2021 A 17:45