Follia di Damir Dzumhur che ha minacciato di morte il giudice di sedia per una chiamata sul 5-5 nel primo set del match di secondo turno delle qualificazioni contro l’olandese Botic Van De Zandschulp. Il bosniaco, sicuro che il colpo dell’avversario fosse out, di fatto non ha risposto ma la chiamata dell’arbitro non è arrivata. Dopo una sceneggiata nella quale ha lasciato per terra la racchetta aggirandosi per il campo e protestando, Dzumhur ha subito il break.
L’ex numero 23 del ranking ATP ha continuato a inveire sia contro l’avversario che contro l’arbitro. La conclusione di questo comportamento folle è arrivata sul 6-5 (15-15) del primo set quando Van De Zandschulp era al servizio. Il tennista bosniaco ha minacciato di morte il giudice di sedia che si è visto costretto a squalificarlo.
ATP, Buenos Aires
Follia Paire: sputi e gestacci al giudice di sedia, poi sui social...
05/03/2021 A 12:38

Kyrgios: "Djokovic? Mi detesta, io di certo non lo apprezzo"

ATP, Acapulco
Tutto il meglio di Musetti: colpi e momenti d'oro ad Acapulco
23/03/2021 A 11:45
ATP, Acapulco
Zverev supera Tsitsipas in finale: 14° titolo
21/03/2021 A 07:30