Ci sarà un quarto italiano in tabellone principale al torneo ATP 500 di Acapulco. Si tratta di Lorenzo Musetti, che per la seconda volta, dopo Dubai 2020, gioca un evento di questa categoria assieme a giocatori più affermati, allo stato attuale, di lui. Con i punti delle qualificazioni il classe 2002 di Carrara guadagna al momento 13 posizioni nel ranking ATP, riportandolo nei primi 120 (ma tutto dipenderà poi da molti altri risultati).
Per Musetti pochi problemi con il portoghese Frederico Ferreira Silva, che un paio di brividi glieli fa correre nel primo set, con quattro palle break tutte nel quarto game. Svanite quelle, ai vantaggi è l’italiano a strappargli la battuta e a involarsi, seppur dovendo annullare due chance del 5-5, sul 6-4. Ferreira Silva ha anche un’opportunità per andare 0-2 nel secondo parziale, ma il suo incontro di fatto finisce lì: 6-4 6-2. Musetti, in precedenza, aveva battuto il messicano Juan Alejandro Hernandez per 3-6 6-1 6-0 e l’ex promessa del tennis argentino Agustin Velotti per 6-3 7-5.
Niente da fare, invece, per Federico Gaio che, dopo il vittorioso derby con Enrico Dalla Valle per 6-1 6-4 e l’aver approfittato del ritiro del francese Nicolas Mahut sul 6-3 2-0 in proprio favore, è costretto a cedere all’americano Brandon Nakashima, giocatore che sul veloce si fa valere eccome. L’azzurro, ad ogni modo, riesce a tenere bene soprattutto nel primo set, dove allo 0-3 immediato reagisce con il controbreak, ma di lì Nakashima prende in mano la situazione, dal 3-3 vince 5 giochi consecutivi e scappa via. Gaio riesce per due volte a salvare tre palle break, evitando un passivo più pesante, ma si deve arrendere con un doppio 6-3.
ATP, Acapulco
Tutto il meglio di Musetti: colpi e momenti d'oro ad Acapulco
23/03/2021 A 11:45
La notizia che, se vogliamo, fa sorridere di meno Musetti arriva poco dopo il suo incontro: il sorteggio dei qualificati lo oppone alla testa di serie numero 3, l’argentino Diego Schwartzman, numero 9 del mondo, semifinalista al Roland Garros, ai quarti di finale a Parigi-Bercy e giocatore al momento di un livello superiore, oltre che proveniente dalla vittoria dell’Argentina Open sul connazionale Francisco Cerundolo. Si parla del giocatore di più alta classifica mai affrontato dal toscano fino a questo momento.

Australian Open: Griekspoor-Musetti 6-4 7-6(8), gli highlights

ATP, Acapulco
Zverev supera Tsitsipas in finale: 14° titolo
21/03/2021 A 07:30
ATP, Acapulco
Tsitsipas: "Musetti lo vedremo spesso in futuro: rovescio fantastico"
20/03/2021 A 19:58