Lorenzo Musetti è entusiasta al termine del match valido per i quarti di finale dell’ATP di Acapulco (Messico) contro il bulgaro Grigor Dimitrov. Una vittoria molto significativa, dopo aver già sconfitto nella sua settimana messicana Diego Schwarzman e Frances Tiafoe. Lo scalpo di Dimitrov allunga una striscia vincente assolutamente inattesa, visto che l’azzurrino iniziava la propria avventura dalle qualificazioni. Un risultato che lo proietta in top-100 (n.94 virtuale).
È davvero incredibile. Non me lo aspettavo. Oggi penso di aver giocato la partita più bella della mia vita. Grigor (Dimitrov ndr) è un avversario incredibile, un grande combattente. Ho avuto tanti match point ed è stato davvero difficile per me concludere.
E ora la sfida a un certo Stefanos Tsitsipas (n.5 del mondo), che nei quarti di finale ha regolato in tre set Felix Auger-Aliassime. Una vittoria di grande classe e determinazione del greco che sarà, come si può intuire, un avversario molto temibile. “Tsitsipas è uno dei giocatori migliori del circuito. È davvero un onore giocare contro di lui. Penso che ogni giorno di questa settimana sia qualcosa di speciale, quindi vediamo domani cosa succede“, ha aggiunto Musetti.
ATP, Acapulco
Che impresa di Musetti! Ko Dimitrov, semifinale e top 100
19/03/2021 A 06:57
Dunque, si proverà a dare tutto quello che si ha anche perché il sacro fuoco dentro è quello di imporsi: “Sento che mi piace molto vincere e non mi piace perdere, quindi cerco di rimanere concentrato anche nei momenti difficili, e penso che questa sia la chiave“, le parole dell’azzurrino.

Musetti campione Junior a Melbourne nel 2019: rivivi il match point e le lacrime

ATP, Acapulco
Tutto il meglio di Musetti: colpi e momenti d'oro ad Acapulco
23/03/2021 A 11:45
ATP, Acapulco
Zverev supera Tsitsipas in finale: 14° titolo
21/03/2021 A 07:30