Come un treno. Jannik Sinner stacca il pass per i quarti di finale di Barcellona battendo per la terza volta consecutiva Roberto Bautista Agut (3/3 complessivo). Con una prova autoritaria, nell’arco di due set coi parziali di 7-6 (9) e 6-2 in poco meno di due ore: vincendo la battaglia nel primo set, sbranando lo stoico spagnolo nel secondo. Lo attende ora al varco il temibilissimo Andrej Rublev, numero 7 del mondo. Appuntamento a domani venerdì 23 aprile.
Per Jannik - virtuale numero 19 del mondo - si tratta della 17esima vittoria di una stagione sempre più esaltante, quella della definitiva consacrazione nel gotha del tennis mondiale con 5 qualificazioni ai quarti di finale su 8 tornei disputati: per restare in tema di numeri, con il tie break incamerato nel primo set contro Bautista-Agut il 19enne altoatesino porta la media di questa speciale classifica a sfavillante 11/14.
Tennis
Da Hurkacz a Tsitsipas, da Sinner a Rublev: il nuovo che avanza
19/04/2021 A 19:18
Mostruoso, davvero mostruoso, dal punto di vista mentale Sinner: capace di convertire 4 palle break su 4 a disposizione contro il misero 2/7 dell'avversario: punto a punto, nel tie break del primo set, il tennista di San Candido ha sempre tenuto la barra dritta nonostante le poco esaltanti percentuale al servizio (68% di prime in campo) aggiudicandosi la battaglia con il "maratoneta" iberico. Ed è forse questa la diapositiva più incoraggiante di un match che nel secondo parziale ha avuto poco niente da raccontare. Ora sotto con Rublev nello scontro tra next gen: il computo al momento recita 1-0 appannaggio del russo (ma a Vienna di fatto non si giocò per ritiro pressoché immediato di Jannik).

Sinner: "Da Djokovic oggi ho imparato che...."

Tokyo 2020
Fognini: "Berrettini? Non commento per non essere polemico"
22/07/2021 A 19:49
Tokyo 2020
Musetti: "Alla Maturità ho preso 97/100, ora testa a Tokyo"
14/07/2021 A 14:01