Per uno specialista di tocco su terra battuta, sarebbe stato davvero impensabile battere Roger Federer "in trasferta" a Basilea: un torneo che lo svizzero ha vinto 7 volte negli ultimi 11 anni. Bastano 57 minuti di tennis senza i soliti incanti perché quando, nel secondo game, Federer libera il rovescio e strappa il servizio a zero, ecco i primi sentori di un warm-up contro un autorevole sparring partner. Nel set di apertura, Roger concede qualcosa e sbaglia più di Paire (8/7 errori gratuiti) nel bilancio negativo coi vincenti. Nel secondo parziale, dopo un medical time-out per i problemi all'anca del francese, Paire scioglie il braccio ma dall'altra parte, su una superficie così "viscosa" per il tennista di Avignone, c'è Federer in scioltezza e di percentuale.
Roger affronterà ai quarti di finale dello Swiss Indoors un altro francese, il veterano Adrian Mannarino, che in tarda serata ha regolato di rimonta le ambizioni del diciottenne Denis Shapovalov: finale 4-6, 6-1, 6-2.
WTA Finals
Venus, semifinale e rivincita! La Williams elimina Garbiñe Muguruza dal Masters
26/10/2017 A 15:57
ATP, Basilea
Federer si commuove all'ultima partita della carriera dell'amico Marco Chiudinelli
25/10/2017 A 13:28
US Open
Il lato umano di Novak Djokovic, ferito ma finalmente amato
13/09/2021 A 14:33