Ci ha provato, Hubert Hurkacz. Ma non è bastato. E forse non sarebbe bastato nemmeno se fosse stato al 100% della propria condizione fisica. In semifinale con Djokovic, grazie al successo per 6-2 6-4, va Alexander Zverev, che nella sua ultima partita del Gruppo Rosso delle ATP Finals 2021 chiude i conti ed elimina anche le residue speranze di Jannik Sinner, impegnato questa sera contro Daniil Medvedev.
Non è riuscito nel miracolo Hurkacz, ovvero ritrovare una condizione tale che potesse permettergli di far partita fin dall’inizio contro l’attuale terza forza del mondo della racchetta. L’inizio di partita, infatti, è stato tremendo. Un 4-0 in 11 minuti esatti a favore di Zverev a contestualizzare il palese: da una parte un giocatore partito a tutta e con le idee chiare, dall’altra un tennista non al meglio della condizione e partito con improbabili soluzioni estemporanee come la ricerca costante della palla corta o persino il serve and volley.
Tennis
Mischa Zverev: "E' la miglior versione di Sascha di sempre"
22/11/2021 A 16:19
Zverev ha scavato lì, in un ‘amen’, il gap necessario per prendersi il primo set. E insieme a quello anche la serenità di poter giocare una partita con margine.
Certo, poi, Hurkacz, ha avuto dei meriti. Il polacco, con il passare dei minuti, è entrato in partita probabilmente anche dal punto di vista mentale, giocando sopra il dolore di una caviglia non completamente in ordine. Nel secondo set infatti c’è stato più equilibrio, con Zverev costretto in un’occasione ai vantaggi e anche nel finale a risalire da un paio di situazioni delicate di punteggio. Poi però, nel nono gioco, il tedesco ha piazzato il break decisivo, approfittando di un game in cui Hurkacz è stato meno incisivo al servizio e dove il dritto del polacco è scappato via in un paio di occasioni. Tanto è bastato per scrivere la parola fine dopo poco più di un’oretta: 6-2 6-4 e tanti saluti al match serale.

La vittoria di Zverev elimina anche Sinner

La partita di chiusura sarà infatti una sorta di esibizione per il pubblico torinese (che così non sarebbe stata invece se avessero invertito l'ordine dei match odierni...). Medvedev è già certo del primo posto mentre Sinner, pur vincendo, non può passare in quanto autore di sole due partite a confronto delle 3 giocate da Zverev (prima discriminante da valutare dopo il numero di partite vinte). Dunque Jannik non potrà che giocare per la gloria; e per 200 eventuali punti ATP extra da mettere lì in classifica a consolidare una stagione eccellente chiusa tra i primi 10 del mondo.

Berrettini e Sinner in Top 10: i numeri di un evento storico per l'Italia

ATP Finals
Zverev schianta Medvedev ed è Maestro: tutto il meglio in 8'
21/11/2021 A 20:18
ATP Finals
Zverev ingiocabile, devastante in finale: è lui il Maestro 2021
21/11/2021 A 15:49